Governo, Conte vuole dialogare con l’UE per evitare infrazioni

Conte reddito di cittadinanza
Diretta Facebook Giuseppe Conte

Il premier Giuseppe Conte, però, ribadisce che non scenderà a patti con l’UE. La voglia, però, è quella di evitare quanto più possibile le sanzioni

Un dialogo con l’Unione Europea, ora come ora, è quello che ci vuole per stemperare la tensione che si è venuta a creare con il Governo italiano. Il premier Giuseppe Conte sa benissimo che inimicarsi l’Europa, adesso, significherebbe sprofondare sia dal punto di vista economico che burocratico. Attenzione, però. Perché essere accondiscendenti non vuol dire piegarsi in tutto e per tutto alle richieste dell’UE. Semplicemente, si sta cercando il giusto compromesso per accontentare entrambe le fazioni.

Il vertice è andato bene, ci siamo confrontati sulla strategia sulla procedura di infrazione, che vogliamo tutti evitare. Quanto alla procedura d’infrazione ho avuto modo di affermare anche pubblicamente che siamo tutti determinati a evitarla ma anche che siamo ben convinti della nostra politica economica. Intendiamo mantenere un dialogo costruttivo con l’UE e questa determinazione la sto rappresentando con chiarezza anche ai vertici europei e ai miei omologhi.” ha dichiarato Giuseppe Conte.

L’Italia intende rispettare le regole europee, senza che ciò impedisca che, come paese fondatore e terza economia del continente, ci facciamo anche portatori di una riflessione incisiva su come adeguare le regole stesse affinché l’Unione sia attrezzata ad affrontare crisi finanziarie sistemiche e globali e assicuri un effettivo equilibrio tra stabilità e crescita. A proposito della procedura di infrazione verso l’Italia ma anche sul completamento dell’Unione economica e monetaria, crediamo che l’Eurosummit del 21 Giugno debba assumere decisioni non divisive.” ha poi concluso il premier.