Governo, riaperte le trattative tra Movimento 5 Stelle e Lega

elisabetta trenta Governo finanziamenti ai partiti

Si è aperto l’ennesimo incontro tra Matteo Salvini e Luigi Di Maio per il contratto di Governo. Si punta a chiudere entro la giornata di giovedì

Pronti? Via! Si riparte. A Montecitorio sono riprese le trattative tra Matteo Salvini e Luigi Di Maio, con l’obiettivo di fornire all’Italia il fatidico Governo. Mattarella ha dato ai due leader tempo fino a lunedì per trovare la quadra, ma l’intento è quello di provare a chiudere già entro la giornata di giovedì.

Il contratto di Governo, nel frattempo, è stato allungato, fino a toccare le trentanove pagine. I punti di disaccordo sarebbero ormai pochi, stando alle voci, ma significativi: la revisione dei trattati UE e i costi della politica. Dall’Europa, infatti, non sono arrivate parole incoraggianti. L’UE ha categoricamente ordinato di non aumentare il debito pubblico e di non cambiare le politiche immigratorie.

Lo stesso Salvini, però, non sarebbe naturalmente d’accordo con le politiche europeiste, e ciò metterebbe in dura difficoltà l’esecutivo, a causa delle pressioni estere.

Il vicepresidente della Commissione Europea, Jyrki Katainen, ha così commentato la situazione: “Le decisioni sono prese dal Consiglio e non vedo segnali che qualche Stato o la Commissione voglia fare eccezioni. La Commissione è guardiana dei Trattati, dobbiamo essere sicuri che gli impegni assunti siano rispettati e abbiamo ragioni di ritenere che l’Italia continuerà a rispettare gli impegni di bilancio anche in futuro.

Parole che sanno di avvertimento per l’Italia e per il suo Governo a matrice populista. Dall’Europa, come prevedibile, ci si aspetta una dura opposizione, che potrebbe portare addirittura il Governo italiano a fallire, nuovamente, il suo intento.