Greta Thunberg dona l’intero ammontare del premio Gulbenkian alle Ong

Greta Thunberg
Print da video YouTube

L’attivista svedese Greta Thunberg ha donato l’intero importo del premio Gulbenkian per l’umanità da lei ricevuto alle Ong

L’attivista svedese, Greta Thunberg, è stata insignita del Premio Gulbenkian per l’umanità nella sua prima edizione. La donazione di 1 milione di euro andrà a beneficio di Ong che lavorano e si battono contro gli effetti negativi dei cambiamenti climatici.

La giovane attivista ha deciso di donare i primi 100 mila euro ad un’associazione nota come “SOS Amazzonia” che lavora per contenere la diffusione del Coronavirus nella regione, dove le stime ufficiali parlano di 15 mila contagi tra le popolazioni native. Altri 100 mila euro saranno destinati alla fondazione “Stop Ecocide”, che si impegna per l’istituzione dell’ecocidio come crimine internazionale.

Greta riceve il premio per la determinazione nella lotta contro gli effetti negativi del cambiamento climatico e la lotta contro la persistenza di atteggiamenti che non mirano a cambiare le sorti di un processo involutivo ormai in atto. Alla diciassettenne svedese le si riconosce la capacità di coinvolgere anche migliaia di giovani di tutto il mondo nella sua causa, che dovrebbe essere la causa di tutti.

Da alcuni commenti sulla sua pagina Twitter Greta critica fortemente la mancanza di un impegno chiaro e definito delle istituzioni internazionali nella lotta all’emergenza climatica, riferendosi in particolare ai leader dell’Ue  e al recente vertice del Consiglio Europeo, che non ha elaborato un piano concreto nella lotta alla crisi climatica.

Greta ricorda quanto sia importante ridurre le emissioni globali per non utilizzare il nostro budget  di carbonio nei prossimi 8 anni e rimanere sotto la soglia dell’aumento di 1,5 gradi centigradi.

 

 

Articolo precedenteApollo 11, venduti tre joystick usati durante la missione della NASA
Prossimo articoloSerie A, 35a giornata: Brescia retrocesso, Lecce a quattro punti dal Genoa
Avatar
Ho studiato il tedesco, l´inglese e ho qualche infarinatura di svedese ed arabo. Dopo la laurea triennale in Traduzione e Interpretariato a Napoli mi sono trasferita a Gorizia, poi Trieste, Udine, Klagenfurt am Wörthersee e Vienna. In questi posti ho fatto bellissime esperienze di lavoro, tra cui la traduttrice presso l´ORF. Ho conseguito la laurea specialistica a doppio diploma italo-austriaco in Lingue e letterature straniere ed euroamericane ed ho vissuto tanto tempo lontana dalla mia "comfort zone". Ho incontrato tantissime persone e mi sono avvicinata incuriosita alle loro culture. Mi piace la lettura, il mondo dell´informazione, l´arte e parlo molto bene il tedesco. Sono attenta alle problematiche sociali e sensibile alla tutela degli animali randagi.