29 Ottobre 2017 - 20:06

Torna Grey’s Anatomy con la 14×05 – Danger Zone

Grey

Dopo due settimane di pausa torna Grey ‘s Anatomy e con una puntata tutta dedicata alla famiglia Hunt nella 14×05 intitolata ”Danger Zone”

”Da chirurghi ci affidiamo a dei ritmi. Il battito del cuore, la rigenerazione cellulare, il ritmo circadiano. Sappiamo che c’è qualcosa che non va quando si rompe un ciclo. E’ nostro dovere sistemarlo, rimettere gli ingranaggi al loro posto. Ma la loro rottura può anche essere utile, come un avviso a stare in guardia.”

Finalmente è ritornato Grey’s Anatomy.

Questa settimana abbiamo avuto una puntata tutta dedicata alla famiglia Hunt. Immersi tra presente e passato è stato abbandonato il solito filone narrativo all’interno del Grey-Sloan Memorial Hospital, per spostarci tra l’Iraq e Seattle.

I protagonisti indiscussi sono Owen e Megan. Viene affrontato il rapporto tra fratelli e quanto può essere difficile prendere  delle scelte per proteggere la famiglia. In 40 minuti un po’ fiacchi ci vengono raccontati gli ultimi giorni di Megan prima di esser rapita. Ovviamente in stile Grey’s Anatomy vengono presentati dei casi medici e le vite delle persone attorno ai pazienti.

Riggs con un arrampicata sugli specchi degna di un oro olimpico nasconde il suo tradimento con una proposta di matrimonio senza infamia né lode. Megan, ignara, indossa la collana dell’amante e se ne vanta con amici e parenti. Tutto è bene quel che finisce bene, insomma. Teddy Altaman però riconosce la collana e ne parla subito con Riggs.

Trovatosi con le spalle al muro, la falsa copia di Derek, decide di ammettere il tradimento ma il suo discorso parte malissimo e, cosa si scopre? Anche Megan ha tradito Riggs.

Nelle scene del presente i fratelli Hunt affrontano assieme il viaggio da Seattle a Los Angeles. Per tutto il tragitto Owen cerca di convincere la sorella a non trasferirsi e come location per il suo piano malefico, sceglie un parco divertimenti vecchio e abbandonato.

Data la partenza, ovviamente non fa altro che innervosire Megan che si ritrova ad accusarlo di cose successe ben 10 anni prima (le donne non dimenticano, MAI).

La 14×05 si conclude con due scene che ci riportano a quella che è la realtà di Grey’s Anatomy. Megan arriva a Los Angeles da Riggs e il suo bambino per iniziare la loro vita assieme.

Owen torna a casa e lascia definitivamente Amelia che dal suo canto non batte ciglio ma insiste con ”Hai sposato un tumore, lo capisco”. Nathan ha il coraggio di scrivere a Meredith un ”grazie”. La Grey di tutta risposta commenta con un ”grazie a te” carico di significato. Quelle tre parole sono un grazie per quello che c’è stato tra loro, sono un grazie per non essersi arreso e aver riconquistato Megan, sono un grazie perché ha fatto quello che Meredith non potrà mai fare, perché Derek non può tornare.

”Quando iniziamo a dipendere da un ciclo, il pensiero di romperlo ci spaventa anche se quel ciclo ci fa soffrire. Ma a volte quando rompiamo un ciclo troviamo qualcosa di migliore, qualcosa di inaspettato, qualcosa che non avevamo pensato fosse possibile. Troviamo la libertà, troviamo la pace.”