26 Dicembre 2017 - 20:15

Gualtiero Marchesi, addio allo Chef italiano più famoso nel mondo

Gualtiero Marchesi

Gualtiero Marchesi si è spento all’età di 87 anni. Famoso in tutto il mondo, nel 2008 fu al centro di una bufera per aver restituito le sue stelle Michelin in segno di protesta

E’ morto Gualtiero Marchesi all’età di 87 anni, lo Chef italiano più conosciuto nel mondo e famoso per aver fondato la “nuova cucina italiana” ,circondato dai suoi cari, si è spento nella sua casa di Milano.

Nato a Milano nel 1930 da una famiglia di ristoratori della provincia di Pavia, lo Chef per realizzare il suo sogno andò a studiare in Svizzera, dove frequentò la scuola alberghiera di Lucerna. Rientrato a casa fece pratica nell’albergo della sua famiglia, prima di ripartire per Parigi e terminare la sua formazione.

Il suo primo ristorante in Italia lo aprì nel 1977. Dopo un anno ottenne la sua prima stella Michelin, non fu l’ultima, infatti nel 1986 ricevette il massimo dell’onorificenza culinaria,le mitiche tre stelle. La fama e il successo non si arrestarono, così come i riconoscimenti ufficiali (divenne cavaliere e dopo qualche anno commendatore). Nel 2008 attirò l’attenzione dei media su di se per aver restituito le sue stelle Michelin in segno di protesta. Durante alcune interviste giustificò il suo gesto dicendo di non voler più avere un punteggio ma di voler sentire commenti sulla sua cucina.

Negli ultimi dieci anni i suoi progetti sono stati tanti: la scuola Alma(aperta nel 2004), la Fondazione Marchesi creata nel 2010 per «diffondere il bello attraverso il gusto», l’Accademia Marchesi, i programmi televisivi (Il pranzo della domenica e Piatti e Cocktail d’arte), i libri, gli itinerari cultural-gastronomici studiati per la Regione Lombardia e il documentario sulla sua vita (Marchesi: The Great Italian).

Sicuramente ricorderemo Gualtiero Marchesi per il suo ”riso e oro”, rivisitazione del risotto alla Milanese con il suo tocco di classe, una foglia di oro.