“Il silenzio degli innocenti” trionfa agli Oscar, #AccaddeOggi



Il silenzio degli innocenti

Il 30 marzo 1992 Il silenzio degli innocenti, film diretto da Jonathan Demme ed interpretato da Jodie Foster ed Anthony Hopkins trionfa agli Oscar, vincendo i 5 premi più importanti: miglior film, miglior regia, miglior attore, miglior attrice e miglior sceneggiatura

Per la Rubrica #AccaddeOggi un capolavoro del cinema americano, Il silenzio degli innocenti (1991), film diretto da Jonathan Demme ed interpretato da Jodie Foster ed Anthony Hopkins, tratto dall’omonimo romanzo di Thomas Harris, incentrato sulla terrificante figura del serial killer e cannibale Hannibal Lecter.

Il silenzio degli innocenti
Jodie Foster vince l’Oscar come miglior attrice

Il 30 marzo del 1992 il film trionfa agli Oscar, vincendo i premi nelle categorie più importanti: miglior film, miglior regia a Jonathan Demme, miglior attore protagonista ad Anthony Hopkins, miglior attrice protagonista a Jodie Foster e miglior sceneggiatura a Ted Tally. L’American Film Institute nel 1998 ha inserito Il silenzio degli innocenti nella classifica dei migliori cento film statunitensi di tutti i tempi (al 65° posto).

Il film ruota intorno al protagonista maschile, il dott. Hannibal Lecter (Anthony Hopkins), ex psichiatra e pericoloso serial killer detenuto nel manicomio criminale di Baltimora, per aver ucciso e poi divorato alcuni suoi pazienti. Sarà lui ad aiutare l’FBI a risolvere un caso molto intricato: un pazzo e pericoloso serial killer, infatti, soprannominato “Buffalo Bill”, si diverte ad uccidere e scuoiare giovani ragazze. Il direttore dell’FBI Jack Crawford, convinto che Lecter possa sapere molte cose sull’assassino, decide di affidare il caso ad una giovane e brillante agente, Clarice Starling (Jodie Foster), con la speranza che la donna riesca a persuadere il folle psichiatra a collaborare.

Il silenzio degli innocenti
Hannibal Lecter

Si instaura così un insolito rapporto tra Clarice e il dott. Lecter: in cambio del suo aiuto, Clarice si sottopone a delle sedute di analisi, raccontando allo psichiatra cannibale la sua traumatica infanzia, segnata dalla morte del padre e dalla orribile scena della macellazione di poveri agnellini che belavano spaventati (da qui il titolo originale del film, The Silence of the Lambs «il silenzio degli agnelli»). Grazie all’aiuto di Hannibal Lecter, che si affeziona alla giovane agente quasi come un padre, Clarice riuscirà a scoprire l’identità del killer “Buffalo Bill”.

Il silenzio degli innocenti
La locandina originale del film

Tra le curiosità del film, l’immagine di copertina, sulla quale compare una grande falena detta sfinge testa di morto: la particolarità è che sul dorso di questa falena è disegnato un teschio formato da sette donne nude.

Anthony Hopkins recita appena sedici minuti, sicuramente una delle più brevi interpretazioni ad aver meritato il premio Oscar come miglior attore protagonista.

La pellicola ottenne un notevole successo: gli incassi al botteghino superarono i 140 milioni di dollari. Complessivamente i dollari guadagnati furono oltre 272 milioni.

Leggi anche