Il Volo
immagine da comunicato

Il Volo canta Morricone a Sanremo 2021. Il trio incanta con la solenne ed impeccabile versione di “Your Love” diretta dal figlio del Maestro, Andrea

I ragazzi de Il Volo super ospiti a Sanremo 2021, incantano l’inedita platea di palloncini colorati dell’Ariston. L’atmosfera è solenne e l’importanza della performance è all’altezza del trio pluripremiato e apprezzato in tutto il mondo. A dirigere l’orchestra Andrea Morricone, figlio dello scomparso compositore. L’esecuzione di Your Love è tanto impeccabile quanto commovente.

Potrebbe interessarti:

Una delle parentesi migliori della seconda serata del Festival, è senza dubbio il “momento Il Volo”. Piero Barone, Ignazio Boschetto e Gianluca Ginoble, hanno accettato l’invito di Amadeus e sono intervenuti come super ospiti di questa 71esima edizione. Azzeccata e coerente la scelta del direttore artistico che ha puntato sui ragazzi de Il Volo per emozionare.

Non era facile, reggere il peso di una perla compositiva come “Your Love” nata dal genio artistico del Premio Oscar Ennio Morricone, eppure Il Volo ha centrato l’ennesima impresa. Le tre voci del trio hanno accarezzato la celebre colonna sonora restituendo una resa finale di altissimo livello. Il trio delle meraviglie ha dimostrato ancora una volta di essere in grado di produrre piccoli miracoli d’ascolto.

Il Volo ha eseguito il pezzo con passionalità, concitazione e grandezza, confermandosi interpreti fedeli di una tradizione musicale di spessore. Caratteristiche proprie di tre giovani talenti che col tempo hanno accresciuto doti innate con il preziosismo della tecnica e dello studio.

L’esecuzione di ieri sera è solo un’anteprima del concerto-evento de Il Volo, che si terrà a giugno 2021 “IL VOLO tribute to ENNIO MORRICONE”: un viaggio travolgente dentro l’arte di uno dei più grandi compositori del Novecento.

Per noi è una grande emozione. Il Maestro Morricone per noi significa tanto ed è un simbolo dell’Italia nel mondo” ha dichiarato Il Volo dopo l’esibizione, rivolgendosi ad un Amadeus colmo di orgoglio e soddisfatto di una gloriosa esibizione che ha riempito un Ariston irrimediabilmente vuoto.

Letture Consigliate