Immigrazione: per l’Ispi la politica di Salvini fa aumentare gli irregolari

Prima PaginaImmigrazione: per l'Ispi la politica di Salvini fa aumentare gli irregolari

Uno studio condotto dall’Ispi sui dati del Viminale, ha accertato come la politica anti immigrazione di Salvini ha portato ad un aumento di irregolari

L’Istituto per gli Studi di Politica Internazionale, Ispi, ha analizzato i dati sull’immigrazione raccolti dal Viminale. Analizzando i numeri, infatti, risulta che la politica dei “porti chiusi” adottata da Salvini ha, al momento, prodotto un incremento di immigrati irregolari su suolo italiano. Questo è dovuto al fatto che il numero dei rimpatri non corrisponde al numero dei permessi negati. Lo scorso anno, infatti, il numero di immigrati riportati in patria risultava maggiore rispetto a quello attuale, che ammonta a soli 1350.

Secondo lo studio dell’Ispi, inoltre, confrontando il numero di rimpatri con quelli di rifiuti e revoche di protezione umanitaria, si passerebbe da 490mila irregolari nel 2017 a 550mila nel 2019.

Il ministro Salvini, in un’intervista rilasciata a Radio 24, non sembra preoccupato, convinto che la sua politica di immigrazione avrà i suoi frutti. Ha dichiarato infatti che sono in atto nuovi progetti e patti con le autorità dei paesi nordafricani per rimediare in maniera concreta alla questione migranti.

Guido Isacco
Giornalista pubblicista iscritto all'Ordine dei Giornalisti-Sezione Campania. Appassionato di scienza, arte e attualità. Collaboratore presso ZON.it, per il quale cura principalmente la rubrica HealthZon.

Covid-19

Italia
91,350
Totale di casi attivi
Updated on 2 August 2021 - 17:08 17:08