Inter
Foto: Facebook Inter

Un Inter poco bella ma quanto basta. Conte ringrazia Hakimi e vince con una giocata. Cagliari difensivo e quasi mai pericoloso

Altra vittoria importante per l’Inter, che mette un altro tassello per la vittoria dello scudetto. Il Cagliari cerca il tutto per tutto con una gara difensiva, ma resta al terzultimo posto della classifica.

Potrebbe interessarti:

La partita

A San Siro non si vede certo lo spettacolo, con due squadre che curano molto l’organizzazione difensiva. L’Inter si appoggia alle giocate di Eriksen e alle verticalizzazioni su Lukaku e la migliore occasione del match nasce proprio dai piedi del danese, con un tiro da fuori respinto da Vicario. Ottima parata del portiere italiano al suo esordio in Serie A. La gara è avara di occasioni con ritmi molto bassi.

Il Cagliari non riesce mai ad impensierire la difesa nerazzurra alle loro spalle del terzetto. L’unica soluzione è il tiro dalla distanza e ci pensa Nainggolan a scaldare i guantoni di Handanovic. Poco movimento di Joao Pedro, che dovrebbe agire tra le linee e creare scompiglio. Solito atteggiamento generoso di Skriniar e Bastoni che in fase di possesso accompagnano l’azione.

Il copione del match non cambia nel secondo tempo. I sardi alzano il muro e sperano in un pareggio. De Vrij colpisce la traversa dagli sviluppi di un corner. Conte corre ai ripari e inserisce Hakimi e le soluzioni aumentano. Al 78′ l’Inter sigla la rete del vantaggio con Darmian. Da un esterno all’altro, con l’aiuto di Lukaku: il belga protegge palla e dialoga con Hakimi, che trova l’ennesimo assist della sua stagione.

Nel finale è arrembaggio Cagliari, che passa alla difesa a quattro. La difesa dell’Inter tiene bene e respinge le offensive, portando a casa i tre punti.

Inter Cagliari 1-0: risultato e tabellino

RETE: 76′ Darmian

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Bastoni; Darmian (83′ D’Ambrosio), Sensi (80′ Gagliardini), Brozovic, Eriksen (80′ Vecino), Young (68′ Hakimi); Sanchez (68′ Lautaro), Lukaku. A disposizione: Padelli, Radu, Hakimi Martinez, Ranocchia, Perisic, Pinamonti. Allenatore: Conte.

CAGLIARI (3-5-2): Vicario; Godin, Rugani (86′ Simeone), Carboni; Zappa (90′ Cerri), Marin, Nainggolan, Duncan (70′ Asamoah), Nandez; Joao Pedro, Pavoletti (90′ Pereiro). A disposizione: Aresti, Ciocci, Tripaldelli, Klavan, Calabresi, Lykogiannis, Cerri, Walukiewicz. Allenatore: Semplici.

ARBITRO: Pairetto

AMMONITO: Brozovic

Letture Consigliate