Udinese-Inter antonio conte
Twitter: @inter

In confernza stampa pre-Napoli, Conte annuncia le assenze di Vidal e Sanchez. Su Hakimi: “Valutiamo all’ultimo”

Contro il Napoli, l’Inter di Conte è alla prova del nove per quanto riguarda le ambizioni scudetto. Per questo serve la quinta vittoria consecutiva per mettere pressione al Milan capolista. Per il tecnico il Napoli è una tra quelle squadre che se la giovherà fino in fondo per il titolo: “Sarà uno scontro tra due squadre che devono avere l’ambizione di essere protagoniste fino alla fine. Il Napoli nel recente passato è stato per anni l’antagonista della Juve in campionato tranne l’anno scorso, quando ha avuto una battuta d’arresto e noi abbiamo preso il loro posto. Affrontare una squadra che ha la tua stessa ambizione ci deve dare uno stimolo e un parametro su cui fare anche delle valutazioni“.

L’eliminazione dalla Champions ha innescato però le ambizioni, le uniche rimaste, di ambire concretamente al titolo, ma Conte sbotta:” Quando sento questa cosa mi viene da sorridere. Io penso che ci sono tante squadre. Si parte tutti con l’ambizione di essere protagonisti, almeno da parte mia è così. Detto questo, alla fine vince una. Negli ultimi nove anni è stata sempre la stessa. Quindi che per noi ci sia quasi l’obbligo di vincere mi fa sorridere, ma questa cosa ci porta a migliorarci”

Importanti dichiarazioni di Conte, poi, su Vidal, Sanchez e Hakimi:“Alexis è uscito con un problema all’adduttore quindi difficilmente sarà recuperabile, Vidal ha avuto una distrazione di primo grado: sta lavorando bene ed è in recupero, ma penso che sarebbe un rischio provare a farlo giocare, rischieremmo di perderlo per un altro mese. Su Hakimi faremo oggi delle valutazioni. Ma su di lui sono più possibilista rispetto agli altri due”