Isabella Potì, la giovane pastry chef ospite a Masterchef



isabella potì

21 anni, talentuosa e famosa in tutto il mondo, Isabella Potì è stata ospite della settima puntata di Masterchef e ha affiancato i giudici nella prova di pasticceria. Scopriamo qualcosa sulla sua vita e sul suo percorso formativo

Isabella Potì nasce a Roma nel 1995, da madre polacca e padre leccese. Appassionata di cucina fin da piccola, frequenta la scuola alberghiera e completa la sua formazione fuori dall’Italia. In particolare, lavora a Londra presso lo chef stellato Claude Bosi e successivamente in Spagna con Martin BerasateguiPaco Torreblanca. Grazie a queste esperienze all’estero, la Potì affina le sue capacità di pastry chef.

Il richiamo della sua terra di origine, la Puglia, è troppo forte e decide di ritornare alle sue radici per mettere in pratica ciò che ha imparato. Inizia a lavorare come sous chef per il ristorante Bros, insieme ai fratelli Pellegrino, con Floriano è legata anche sentimentalmente. Grazie alla sua formazione internazionale e al suo lavoro nel ristorante leccese, nel 2017 Forbes la inserisce nei 30 under 30 da tener d’occhio in Europa e tra le prime 10 donne più influenti della cucina italiana. Un ottimo traguardo da raggiungere a soli 21 anni.

Uno dei suoi dolci di maggior successo, nonché quello più richiesto nel ristorante Bros, è il soufflè. Viene preparato da Isabella Potì rispettando la tradizione nella base, ma arricchendolo di volta in volta con erbe e ingredienti di stagione della sua terra. La caratteristica della sua pasticceria è, infatti, quella di creare dei dolci al piatto inserendo insieme agli ingredienti tradizionali, anche prodotti diversi. È proprio questo che ha reso unica la sua arte e l’ha resa famosa in tutto il mondo.

Leggi anche