L’Italia dei record: Mancini 30 e Lode come Pozzo ma il sogno è un altro

Prima PaginaL'Italia dei record: Mancini 30 e Lode come Pozzo ma il sogno...

Tre vittorie, punteggio pieno e zero gol subiti: l’Italia è inarrestabile all’Europeo e Mancini eguaglia Pozzo. Ma il CT sogna un altro obiettivo

Roberto Mancini ha costruito una Italia con una grande forza e mentalità e la dimostrazione è arrivata anche con l’importante 1-0 contro il Galles che ha permesso di ottenere il primo posto nel gruppo A di Euro2020. Una vittoria col minimo scarto ma ben ottenuta dagli azzurri, ampiamente schierati con un turnover (da inizio Europeo 25 calciatori schierati su 26 a disposizione, manca solo Meret): una cosa non da poco alla terza partita del torneo.

Una vittoria “tranquilla” visto che il Galles non si è dimostrato un avversario da temere se non per un paio di chance, su tutte quella di Bale, ma gli azzurri sono usciti indenni dalla situazione di pericolo. La banda-Mancini ha dimostrato comunque grande solidità in difesa e soprattutto ha ritrovato Marco Verratti, il grande assente ma la cui assenza non si è sentita dopo le prime due partite di Manuel Locatelli al suo posto. Ed in più è arrivata un’altra sorpresa: il gol di Matteo Pessina, all’esordio da titolare in un campionato europeo, lui che era stato chiamato come 27° poi entrato in rosa al posto dell’infortunato Sensi. Un altro tassello da non sottovalutare in vista della fase finale: in mezzo al campo Mancini dorme sicuramente sonni tranquilli.

Una fase finale raggiunta vincendo tutte le partite e senza subire gol: un dato storico visto che nessuno c’era mai riuscito nella fase a gruppi dei campionati europei. Allargando il raggio delle statistiche, l’Italia non prende gol per l’undicesima volta consecutiva mentre Mancini eguaglia Vittorio Pozzo con 30 risultati utili consecutivi. Un primato per il mister di Jesi che è stato commentato così ai microfoni di Sky Sport: “Fa piacere aver raggiunto un mito come lui ma più di me ha due trofei rispetto al record di partite da imbattuto”. E già perchè il sogno nel cassetto (non nascosto) di Mancio è quello di vincere un trofeo con questa Nazionale o con quella che andrà a giocare (con ogni probabilità) il Mondiale in Qatar nel 2022.

Pensando al presente, la strada verso Wembley per l’Italia del Mancio è stata tracciata: infatti il prossimo 26 giugno si giocherà a Londra l’ottavo degli Europei. Sarà una tra Austria o Ucraina ad affrontare gli azzurri per un pass ai quarti di finale: gli azzurri vogliono continuare ad infrangere record e sognare, così come il suo CT. Ma l’imperativo è restare con i piedi per terra.

Nando Armenantehttp://www.facebook.com/Nando.Armenante8
24 anni da Cava de' Tirreni, studente presso la facoltà di Scienze della Comunicazione all'Università degli Studi di Salerno, indirizzo Editoria. Porto avanti la passione ed il sogno di diventare giornalista, in particolare scrivendo di sport (di calcio in particolar modo) ma anche di attualità, su tutto ciò che accade nella città in cui vivo e sull'intero territorio.

Covid-19

Italia
58,752
Totale di casi attivi
Updated on 23 July 2021 - 20:49 20:49