Juventus
Foto: Facebook Juventus

La Juventus vince la terza gara consecutiva. Superato il Sassuolo, con il brivido: Danilo è ovunque e non perdona

Terza vittoria consecutiva in Serie A per la Juventus. Accade per la prima volta in questa stagione e al termine di una gara molto combattuta, con un Sassuolo mai arrendevole. Il tecnico della Vecchia Signora sfrutta i cambi, ma perde due uomini per infortuni.

La partita

Il match naviga sul mare dell’equilibrio, in un primo tempo colmo di possesso ma con poche occasioni da gol. La più grande occasione da gol la crea Frabotta al termine di un’azione costruita da Bentancur e McKennie: l’americano salta due uomini con un sombrero e di tacco serve il terzino, che chiama Consigli al miracolo.

Il copione del match cambia sul finire della prima frazione: Obiang entra in ritardo su Chiesa e viene espulso. Rosso comminato grazie all’ausilio del Var. Pirlo perde McKennie e Dybala per infortunio. Ramsey spreca una grande palla gol. Nella ripresa la gara prende un altro volto, con le due squadre che si allungano e concedono di più. La Juventus passa in vantaggio con un diagonale dai venticinque metri di Danilo, che trova l’angolino con un destro vincente.

La Vecchia Signora si addormenta e concede al Sassuolo di palleggiare, guidato da un superbo Locatelli e un ottimo Traoré. Il pareggio lo sigla Defrel, che beffa Bonucci e gonfia la rete. Kulusevski si prende la squadra sulle spalle e crea sempre la superiorità numerica. Lo svedese con un assist illuminante mette Ronaldo davanti il portiere, ma il portoghese incredibilmente sbaglia.

Passano i minuti e la Juventus si innervosisce, ma nel momento più buoi trova il cilindro dal coniglio. Rabiot apre per Frabotta che con un rasoterra trova Ramsey, bravo a farsi trovare al posto giusto al momento giusto. Ronaldo al 92′ chiude il match: da sottolineare un lancio strepitoso di Danilo.

Juve Sassuolo 3-1: risultato e tabellino

Reti: 51′ Danilo, 58′ Defrel, 82′ Ramsey, 90+2′ Ronadlo

Juventus (4-4-2): Szczesny; Danilo, Demiral, Bonucci, Frabotta; McKennie (19′ Ramsey) (85′ Morata), Arthur, Bentancur (46′ Rabiot), Chiesa (85′ Bernardeschi); Ronaldo, Dybala (42′ Kulusevski). All. Pirlo. A disp. Pinsoglio, Buffon, Chiellini, Di Pardo, Dragusin, Portanova, Fagioli.

Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Muldur (72′ Oddei), Chiriches (85′ Ayhan), Ferrari, Kyriakopoulos; Obiang, Locatelli; Defrel (67′ Boga), Djuricic (46′ Lopez), Traore; Caputo (46′ Toljan). All. De Zerbi.  A disp. Pegolo, Marlon, Magnanelli, Ayhan, Rogerio, Peluso, Raspadori, Schiappacasse.

Arbitro: Massa di Imperia

Ammoniti: 13′ Bonucci, 17′ Ferrari, 35′ Bentancur, 71′ Frabotta, 79′ Kulusevski

Espulso: 45+1′ Obiang