Tiziano Ferro - Rimmel
Immagine tratta dal video ufficiale

“La fine” è il brano con cui Blind duetterà con la sua coach Emma nel corso della finalissima di X Factor 2020. La cover si ispira alla versione reinterpretata da Tiziano Ferro con Nesli del 2011

“La fine” è il brano con cui Blind si esibirà insieme con la sua coach Emma, nel corso della finale di X Factor 2020. La collaborazione tra il concorrente che in semifinale ha battuto al ballottaggio Mydrama e la cantante salentina, nasce in occasione della manche duetti, pensata apposta per la serata conclusiva del programma.

Blind è il primo tra i partecipanti ad X Factor 2020 a portare a casa una certificazione. La sua “Cuore nero” infatti diventata disco d’oro. Un traguardo importante per il talentuoso ventenne perugino capitano appunto da Emma Marrone. Nell’ultima battaglia, quella della finalissima, l’artista proverà a giocarsi la vittoria con “La fine”.

“La fine” è un brano del cantautore italiano Nesli, ultima traccia del quarto album in studio Fragile – Nesliving Vol.2 (novembre 2009). Nel 2011 il pezzo ha cambiato veste grazie ad una versione reinterpretata in chiave pop pensata per Tiziano Ferro. Il remake del pezzo di Nesli è poi divenuto settimo e ultimo singolo del quinto album L’amore è una cosa semplice, pubblicato nel 2013 dal cantante di Latina.

Da un punto di vista melodico a predominare nella traccia audio è certamente il pianoforte alternato a intramezzi parlati che rendono il pezzo di grandissima intensità. Il testo racconta della fragilità umana e vede nel futuro, possibile prospettiva di miglioramento. Nonostante l’iniziale atmosfera drammatica, “La fine” è una canzone ottimistica che si riserva del beneficio del dubbio per credere in un domani migliore.

“La fine” è anche un brano che rinasce dalle ceneri del rimorso, una sorta di bilancio del compiuto e dell’irrealizzato. C’è molto del vissuto personale di Nesli, un bagaglio di esperienze buone correlate ad altre da dimenticare. Un connubio di sensazioni personalissime che ha spianato il terreno ad una interpretazione originale di Tiziano Ferro. Il cantautore romano ha reso qualcosa di già formato, un divenire, rendendo giustizia alle intenzioni più nascoste del pezzo. Da ascoltare e riascoltare ancora.

Ecco il testo de “La fine”

Chiedo scusa a chi ho tradito
E vaffanculo ogni nemico
Che io vinca o che io perda
È sempre la stessa merda

E non importa quanta gente ho visto
quanta ne ho conosciuta
Questa vita ha conquistato me e io l’ho conquistata
Questa vita ha detto mia madre figlio mio va vissuta
Questa vita non guarda in faccia
E in faccia al massimo sputa

Io mi pulisco e basta con la manica della mia giacca
E quando qualcuno ti schiaccia
Devi essere il primo che attacca
Non ce l’ho mai fatta, ho sempre incassato
E sempre incazzato, fino a perdere il fiato

Arriverà la fine, ma non sarà la fine
E come ogni volta ad aspettare e fare mille file
Con il tuo numero in mano
E su di te un primo piano
Come un bel film che purtroppo non guarderà nessuno

Io non lo so chi sono e mi spaventa scoprirlo
Guardo il mio volto allo specchio
Ma non saprei disegnarlo
Come ti parlo, parlo da sempre della mia stessa vita
Non posso rifarlo e raccontarlo è una gran fatica

Vorrei che fosse oggi, in un attimo già domani
Per re-iniziare, per stravolgere tutti i miei piani
Perché sarà migliore e io sarò migliore
Come un bel film che lascia tutti senza parole

Non mi sembra vero e non lo è mai sembrato
Facile, dolce perché amaro come il passato
Tutto questo mi ha cambiato
E mi son fatto rubare forse gli anni migliori
Dalle mie paranoie e dai mille errori
Sono strano lo ammetto, e conto più di un difetto
Ma qualcuno lassù mi ha guardato e mi ha detto
Io ti salvo stavolta, come l’ultima volta

Quante ne vorrei fare ma poi rimango fermo
Guardo la vita in foto e già è arrivato un altro inverno
Non cambio mai su questo mai, distruggo tutto sempre
Se vi ho deluso chieder scusa non servirà a niente

Rit.