Lazio, Sarri ha chiesto un “confessionale” per il ritiro

SportLazio, Sarri ha chiesto un "confessionale" per il ritiro

Il 10 luglio prenderà il via l’avventura di Maurizio Sarri alla Lazio. Il tecnico ha chiesto un ufficio privato per relazionarsi meglio con i giocatori e conoscerli

Il Grande Fratello potrebbe spostarsi ad Auronzo di Cadore per volere di Maurizio Sarri. L’ex allenatore di Napoli e Juventus ha chiesto un ufficio per dialogare e conoscere meglio i giocatori in privato. Nulla di così trascendentale, ma è evidente che il mister voglia partire con il piede giusto e non commettere gli stessi errori dell’anno in bianconero.

Le ragioni sono due: tecniche e ambientali. Conoscere lo spogliatoio è fondamentale e Sarri ne sa qualcosa vista la sua ultima esperienza alla Juventus, che ha lasciato da vincente ma senza troppo amore e riconoscenza da parte di alcuni suoi “ex uomini”. La Lazio è reduce da tanti anni con Simone Inzaghi e il suo 3-5-2, sarà fondamentale far capire alla rosa i nuovi dettami di gioco e ancora più importante sarà far comprendere alla dirigenza l’importanza di avere determinati giocatori.

Il confessionale di Sarri verrà ricavato all’interno dello spogliatoio dello stadio Zandegiacomo oppure vicino alla palestra all’interno del Palazzetto dello Sport (ribattezzato Pala Tre Cime) di fronte al campo dove si allena la Lazio. Tra un allenamento e l’altro, tutti a dialogare con il “preside”.

Antonio Salomone
Antonio Salomone, giovane ragazzo del 1997 che cerca di fare della sua passione un lavoro. Amante di tutto ciò che rotola, aspirante giornalista sportivo. Laureato in Scienze della Comunicazione.

Covid-19

Italia
74,161
Totale di casi attivi
Updated on 29 July 2021 - 07:01 07:01