Le Iene e Matteo Salvini. Il ”Premier” rivede le sue posizioni



matteo salvini

Ieri a Le Iene è andato in onda il sevizio di Gaetano Pecoraro che racconta la reazione di Matteo Salvini dopo le minacce ricevute su Facebook

Nella puntata del 5 Dicembre de Le Iene, è andato in onda il servizio di Gaetano Pecoraro e la sua intervista a Matteo Salvini dopo le minacce ricevute su Facebook negli ultimi giorni. Salvini, oltre a sentirsi vittima, riesce a rivedere alcune delle sue posizioni nelle quali ha utilizzato un linguaggio troppo violento.

Su Facebook è spuntato un fotomontaggio di Matteo Salvini imbavagliato, con dietro la bandiera delle Brigate Rosse (chiaro riferimento al rapimento di Aldo Moro e al suo omicidio) e come descrizione della foto ”ho un sogno”. Salvini, che ha strutturato la sua campagna politica su denigrazioni e parole molto forti, adesso che si trova ad esser vittima commenta la questione scrivendo ”Questa è vera VIOLENZA”.

Il segretario federale della Lega Nord ci tiene a definirsi per tutta l’intervista ”Premier” e commenta ”Una cosa sono le prese in giro e la satira che accetto e che faccio, un conto è la violenza reale”. Alla domanda della iena su cosa intende per violenza reale, il ”premier” risponde che quando si parla di omicidi e di morti non è più una battuta politica ma vera e propria violenza.

Pecoraro ovviamente incalza Salvini chiedendo cosa ha provato a leggere determinate cose sul suo conto e il politico ci casca in pieno, parlando dei suoi figli e del pensiero di cosa potessero aver provato vedendo il padre minacciato. Da questa risposta la iena passa ad una serie di domande in cui, riproponendo al ”premier” le sue stesse parole riguardo determinati temi, riesce a fargli capire quanto abbia sbagliato nei toni utilizzati.

Salvini chiede scusa per le sue dichiarazioni e Pecoraro incalza concludendo l’intervista con ironia sulle presunte corna del ”Premier”. Da oggi in poi riuscirà a moderare i toni del suoi post o continuerà, incurante di quanto le sue affermazioni possano ferire?

Qui il link per vedere il servizio video integrale realizzato da Le Iene.

 

Leggi anche