8 Marzo 2018 - 00:27

Le Iene e lo scherzo a Samuele Mecucci e Raoul Tulli

le iene

Le Iene tornano con un nuovo scherzo, questa volta le vittime sono Samuele Mecucci e Raoul Tulli

Le Iene non si smentiscono mai e tornano con un nuovo scherzo. Chi sono le vittime questa volta?

Samuele Mecucci, ex tronista del programma Uomini & Donne e Raoul Tulli, ex concorrente del Grande Fratello.

Dato che in Italia la disoccupazione giovanile è pari al 32%, ci si chiede “Se la soluzione non fosse aumentare i posti di lavoro, ma diminuire il numero delle persone?”

Cosa vogliono fare in realtà le iene? Vogliono portare via dall’Italia il tronista e l’ex gieffino, per “liberare” posti di lavoro dal paese.
E’ su questa base che può partire lo scherzo organizzato dal programma.

Le Iene si sono accordate con un agente di serate che ha chiamato l’ex gieffino e l’ex tronista e li ha invitati a partecipare, come ospiti, ad una serata in discoteca.
L’evento è naturalmente, inesistente, ma in un modo dovevano pur trarli in inganno, e niente è meglio di un’ospitata.

I due malcapitati hanno un appuntamento con i loro autisti alla stazione di Milano, viaggeranno separati quindi con auto diverse; Raoul Tulli è partito da Roma alle 6.00 di mattina, mentre Samuele Mecucci alle 7.00 da Firenze. Saranno seguiti ora dopo ora, da un’auto composta di complici dello scherzo che monitoreranno tutto.

C’è un primo “colpo di scena” pochi minuti dopo la partenza. Il driver dell’ex gieffino perde gli occhiali da vista e quindi abbandona la guida, cedendo il posto proprio a Raoul.

Ormai lo scherzo è in corsa e ogni scusa, anche la più banale, è buona per portarli più lontano possibile. La destinazione non è più Verona; l’hotel in cui dovranno alloggiare i due si trova nella periferia di Venezia perchè un posto pieno di Vip non può trovarsi al centro di una città.

Arriva un’altra telefonata ad entrambi i driver; l’hotel di Venezia non ha più camere disponibili, c’è sciopero del personale. Si cambia nuovamente destinazione e ora si guida verso Trieste dove, in un ristorante, il sindaco di Venezia è a pranzo con alcuni dei Vip che alloggiavano nell’hotel in sciopero, tra cui la Cucinotta e Gigi d’Alessio.

A ridosso del ristorante però, accade l’ennesimo spiacevole evento. IL sindaco di Venezia, la Cucinotta e Gigi D’Alessio sono andati via dal ristorante per raggiungere un casinò che si trova subito dopo Trieste…in Slovenia.

Arrivati in Slovenia, va storto qualcos’altro; il casinò è chiuso a causa di un evento privato in cui canterà il famosissimo sosia di Gigi D’Alessio. Ma come faranno adesso i due a ritornare in Veneto per l’ospitata a Verona?

Una soluzione c’è, dovranno raggiungere una cittadina in Croazia in cui prenderanno una barca e torneranno finalmente in Italia. Una volta saliti sullo scafo, vengono portati su un isolotto non molto distante e lasciati lì, con la scusa di una barca più grande che andrà a prenderli a breve.

Passeranno la notte sull’isolotto e, se siete curiosi di sapere come andrà a finire, allora cliccate qui!