Videogame

I videogame che hanno segnato il genere dei giochi sportivi e che sono diventati delle pietre miliari per le innovazioni apportate

Nella storia dei videogame si sono seguiti un sacco di generi e sotto generi, che nel corso degli anni si sono susseguiti ed evoluti migliorando ed ampliando le proprie caratteristiche. Uno dei generi che più ha subito questa costante evoluzione è il genere dei videogame sportivi.

Potrebbe interessarti:

Fin dai primi anni in cui si esplorava il mondo dei videogiochi e sulle varie possibilità di creare un opera interattiva, una delle possibilità che si è sempre cercato di ricreare è quella di fornire un esperienza sportiva sul piccolo schermo.

Dal calcio al tennis passando per le due ruote, i videogiochi sportivi sono sempre stati una parte fondamentale dell’industria, che ha sempre contribuito alla crescita del medium. Uno dei videogiochi che ha dato inizio però ad un processo di evoluzione e miglioramento è stato Outrun. Videogame/racing game, sviluppato dalla casa giapponese SEGA, viene considerato tutt’ora un “cult” degli 80-90. Outrun è il precursore degli arcade game, ossia i giochi che prediligono un gameplay molto semplice ma immediato basato sul punteggio più, il successo di Outrun è stato proprio questo concentrato di stile da sala giochi, trasposto su console casalinga. Tanto da essere oggi giorno ripreso da molte software house, e riproporre in chiave moderna quello stile che ha segnato l’industria.

Però il vero salto di qualità nel mondo dei racing game è stato fatto dalla serie Gran Turismo. Sviluppato per le console Playstation, dalla SH, Poliphony, il gioco è stato di fondamentale importanza per il suo ambizioso obbiettivo di ricreare un esperienza simulativa in ambito domestico. Infatti il gioco permetteva di acquistare tantissime auto diverse delle case automobilistiche più note di tutto il mondo, dalle fiat alle Peugeot passando per Nissan, con la possibilità di compravendita di auto e ovviamente la possibilità di potenziare, quasi tutte le componenti da corsa.

Passando all’ambito calcistico è impossibile non citare la serie creata da Electronic Arts, ossia FIFA. Approdato per la prima volta su console SEGA, i Giochi della serie FIFA hanno da sempre cercato di ricreare un esperienza calcistica realistica, cercando di dare la possibilità di poter giocare con la propria squadra del cuore. FIFA si è distinto molto anche per la qualità grafica, arrivando su Playstation e mostrando le potenzialità del 3D, come le movenze, la fluidità, la resa dei calciatori avveniristica per i tempi.

Questi sono esempi di titoli al quale poi si sono ispirate altre software house, e creato dei sottogeneri, come la serie Need for Speed, che da sempre fa delle personalizzazione estrema delle parti meccaniche ed estetiche un punto di forza, creando gli arcade racing volti alla personalizzazione. Stessa cosa per i videogame calcistici, oggi abbiamo Rocket League, che una commistione di generi come ossia Racing Game e calcio, perché ci sono delle auto che devono portare al gol una grande sfera con acrobazie folli e altissime velocità, dimostrando come i giochi citati in precedenza siano stati fondamentali per la crescita, sviluppo ed evoluzione dei giochi sportivi.

Letture Consigliate