Italia
Fonte immagine: Profilo Twitter ufficiale Azzurri

Sensi e un rigore di Immobile regalano la terza vittoria su tre all’Italia. Mancini raggiunge Lippi con il 25esimo risultato utile consecutivo

Continua l’immacolata marcia dell’Italia verso Qatar 2022, 0-1 in Lituania e primato nel girone con 9 punti. Soddisfatto Mancini che aggancia Marcello Lippi a 25 risultati utili consecutivi e mette nel mirino il record all time di Pozzo fermo a 30.

Potrebbe interessarti:

Il campo, mediocre anche per l’Eccellenza, condiziona gran parte del primo tempo. Lenta e a tratti impacciata, l’Italia fatica più del previsto nei primi 45 minuti trovando, solo nel finale, un’ottima occasione con El Shaarawy che due passi, anziché andare di piatto sinistro, cicca la palla con l’esterno destro.

Nella ripresa Mancini cerca di cambiare le carte in tavola, fuori il faraone e Pellegrini e dentro Chiesa e Sensi che si piazza d’avanti alla difesa con Locatelli mezz’ala. Due minuti dopo il centrocampista dell’Inter premia la scelta del ct portando in vantaggio gli azzurri con un bel sinistro appena fuori area.

L’Italia, ora, ha una faccia completamente diversa e gioca sul velluto. Sale in cattedra il portiere lituano che per tre volte dice di no in sequenza a Chiesa, Immobile e ad un bel sinistro al volo di Locatelli. Gli azzurri giocano bene ma faticano a trovare il gol del ko, con il bomber della Lazio che si divora occasioni a ripetizione. Dopo qualche rischio di troppo nel finale, al quarto minuto di recupero Immobile trasforma un calcio di rigore per il definitivo 0-2.

Il centrocampo inedito schierato dal ct non è riuscito a dare quella dinamicità acquisita dall’Italia con l’ingresso in campo di Sensi, decisamente il migliore in campo. Locatelli molto meglio da mezz’ala che da regista, ancora una volta prova opaca di Immobile che trova il gol solo su rigore, a tempo scaduto, dopo aver sbagliato l’impossibile sotto porta.

Lituania-Italia 0-2 : risultato e tabellino

Reti: 47′ Sensi, 95′ Immobile

Lituania (4-1-4-1): Svedkauskas; Mikoliuunas (74′ Gaspuitis), Girdvainis, Beneta, Vaitkunas; Simkus (82′ Petravicius); Novikovas, Dapkus, Slivka, Sirgedas (58′ Eliosius); Chernych (74′ Kazlauskas). Ct: Urbonas. A disposizione: Adamonis, Driomovas, Sadauskas, Baravykas, Silkaits, Romanovskij, Lasickas,, Laukzemis, Valskis.

Italia (4-3-3): Donnarumma; Toloi, Mancini, Bastoni (88′ Acerbi), Emerson (55′ Spinazzola); Pellegrini (46′ Sensi), Locatelli, Pessina (62′ Barella); Bernardeschi, Immobile, El Shaarawy (46′ Chiesa). Ct: Mancini. A disposizione: Sirigu, Cragno, Bonucci, Di Lorenzo, Biraghi, Barella, Castrovilli, Soriano, Insigne, Belotti.

ArbitroRaczkowski (Polonia)

Ammoniti: 14′ Pellegrini, 26′ Simkus, 31′ Pessina, 70′ Locatelli, 77′ Vaitkunas, 94′ Kazlauskas

Letture Consigliate