Loteria Mexicana è il doodle di oggi con cui si può anche giocare



loteria mexicana

Alla Loteria Mexicana, Google dedica il doodle del giorno. Chiunque navighi sul motore di ricerca oggi, potrà attraverso il doodle giocare alla lotteria. Ecco come

Loteria Mexicana è l’argomento del doodle di oggi. Google ha pensato bene di rendere l’esperienza interattiva, permettendo di partecipare a questo popolare gioco sudamericano molto simile al Bingo. Infatti grazie allo zampino del motore di ricerca, quattro utenti residenti nei paesi in cui il doodle è attivo, potranno giocare alla loteria Mexicana.

Tramite il doodle è possibile partecipare ad una partita della lotería mexicana giocando contro altri tre utenti sparsi nei paesi dove il doodle è attivo. Di seguito l’elenco completo dei paesi: Taiwan, Vietnam, Italia, Bulgaria, Estonia, Ungheria, Slovacchia, Austria, Lettonia, Germania, Svizzera, Islanda, Canada, Repubblica Ceca, Stati Uniti e ovviamente Messico e tutta l’America centrale.

La modalità a 4 non è l’unica impostata da Google, sarà infatti possibile svolgere anche una partita di loteria Mexicana a tre, semplicemente rilanciando il link che contiene il doodle. Un’iniziativa davvero originale che rende omaggio ad un gioco nato nell’Italia del XV secolo, per poi essere esportato in Spagna. La loteria Mexicana raggiungerà il Messico solo nel 1769, divenendo tra le attività ludiche ancora oggi più popolari dell’America Latina.

Come funziona la loteria Mexicana

Lo scopo del gioco è completare prima degli avversari il motivo indicato nella carta in alto a sinistra del campo di gioco. Per farlo bisogna essere rapidi e coprire con un fagiolo la carta nominata dal mazziere. Questo sistema in Italia è familiare perché ricorda molto la tombola napoletana. Il gioco è usato in Spagna anche per insegnare la lingua ai più piccoli, per mezzo delle illustrazioni riportate sulle carte. Anche questo è un punto in comune con la nostra tombola.

 

Leggi anche