L'Ultimo Paradiso

Arriva sulla piattaforma Netflix, L’Ultimo Paradiso, un film basato su una storia vera ambientato negli anni 50. Protagonista: Riccardo Scamarcio

Febbraio si preannuncia un mese di novità e di nuove uscite. Renato Pozzetto torna con un film su Sky Cinema, e Netflix lancia un film di produzione italiana intititolato L’Ultimo Paradiso con protagonista Riccardo Scamarcio. Dopo Lo Spietato e Gli Infedeli, Scamarcio torna a lavorare con la piattaforma streaming. E questa volta, oltre a essere il protagonista del film, è anche produttore con la sua società Lebowski e co-sceneggiatore insieme al regista Rocco Ricciardulli di questo titolo originale Netflix

Trama

L’Ultimo Paradiso è ambientato nel profondo sud contadino alla fine degli anni Cinquanta. I padroni terrieri sono sciacalli che sfruttano senza pieta i loro braccianti abusando, anche di giovani ragazze ingenue e spaventate. Ad opporsi a questo sistema c’è Ciccio Paradiso, sciupafemmine incallito sposato con Lucia (Valentina Cervi) e padre del piccolo Rocco.

Ciccio è un contadino che lotta per la giustizia, per i suoi ideali e per i suoi compaesani. E’ innamorato follemente di Bianca (Gaia Bermani Amaral) che, oltre a essere più giovane di lui, è anche la figlia del padrone in lotta con Ciccio. Questo amore e questa battaglia lo porteranno a scontrarsi non solo con i suoi sogni, ma con un sistema difficile da combattere.

“La storia di questo film, ambientata negli anni Cinquanta, non è così distante dalla nostra realtà. Lo sfruttamento esiste ancora oggi, solo che a pagarne le conseguenze sono gli extracomunitari che ricevono un salario pari a due euro a l’ora” ha detto l‘attore di L’Ultimo Paradiso, che l’estate scorsa ha avuto la sua prima figlia dalla compagna Angharad Wood.

Il trailer