Manchester United-Psg
Foto: profilo Facebook Manchester United

Manchester United-Psg 0-2, i parigini con un piede e mezzo ai quarti di Champions League: prima sconfitta stagionale per Solskjaer

Il Paris Saint Germain espugna il “Teatro dei Sogni” nonostante le numerose assenze e archivia i quarti di Champions League. I parigini orfani di Neymar e Cavani, si affidano a Mbappè, mentre a Marquinhos vengono consegnate le chiavi del centrocampo affianco a Verratti. Tuchel ha preferito non inserire Paredes viste le poche partite con gli attuali compagni di squadra.

Potrebbe interessarti:

I padroni di casa tengono bene il campo nel primo tempo, senza però impensierire seriamente Buffon. Nei primi minuti ci prova Pogba a far ballare la difesa ospite, ma il francese al momento del passaggio non trova nessuno nell’area di rigore. Il Psg si limita a qualche ripartenza, gestendo le forze.

Nel secondo tempo cambia il copione della gara, i parigini aumentano il forcing e gli inglesi escono dal rettangolo di gioco. A sbloccare la gara è Kimpembè (alla sua prima marcatura) che dopo i primi pessimi 45′ mette la zampata vincente. Il Manchester United soffre il contraccolpo psicologico e subisce il raddoppio di Mbappè, servito alla perfezione da Di Maria.

A tenere a galla gli uomini di Solskjear ci pensa De Gea, con parate miracolose, soprattutto sul campione del mondo Mbappè. Oltre il danno arriva anche la beffa: per proteste Pogba viene espulso e sarà costretto a saltare il ritorno. Prima sconfitta in stagione per l’allenatore dei Reds, arrivata nel peggior momento possibile.

Letture Consigliate