Maranza: l’estate in montagna sulla terrazza del sole



In questo nuovo viaggio di A ZONzo, la rubrica che vi porta in giro per il mondo, andremo a Maranza, frazione di Rio Pusteria, a 1414 metri di altitudine

Maranza – Noi di A ZONzo siamo stati in quella che qui viene definita “la terrazza del sole della valle Isarco” per la sua esposizione a sud.

MaranzaDove si trova – Maranza, Meransen in tedesco, è una frazione del comune Rio di Pusteria, Mühlbach in tedesco, appartenente alla provincia autonoma di Bolzano. La piccola località del Trentino-Alto Adige si trova nella parte occidentale di Val Pusteria accogliendo i turisti della bella stagione con il sole.

Come raggiungerla – Per immergervi in questo luogo incantato con l’auto dovete percorrere l’ A22 e poi prendere l’uscita per Bressanone, proseguire sulla SS49 della Val Pusteria fino a Rio di Pusteria e, infine, seguire le indicazioni per Maranza. Se, invece, volete lasciare l’auto a casa per concedervi una vacanza rilassante, potete arrivare in treno fino alla stazione ferroviaria di Rio di Pusteria e poi prendere l’autobus per Maranza.

MaranzaQuando decidete di fare una vacanza in Trentino, scegliete l’albergo con attenzione. I servizi offerti vi faranno vivere al meglio la vostra vacanza, quindi noi di A ZONzo vi sconsigliamo un albergo a 2 stelle o un bed and breakfast. Per la nostra vacanza a Maranza ci siamo scelti un hotel, dove ritorneremmo volentieri perché, grazie ai servizi offerti, ci ha fatto innamorare di questa regione, che a tratti sembra non essere parte dell’Italia.

maranzaCi accolgono con vestiti tipici tirolesi e ci offrono un cocktail alpino di benvenuto: Hugo. Mentre sorseggiamo il drink ottenuto con lo sciroppo di fiori di sambuco, ci spiegano tutti i servizi e le escursioni incluse.

Ci sentiamo subito spaesati, l’Italia sembra lontanissima. I proprietari dell’albergo sembrano tedeschi, ma sono italiani nonostante parlino la nostra lingua con qualche difficoltà e si riferiscono al nostro paese come se abitassimo in nazioni diverse. Forse, vivere in una regione autonoma vuol dire anche questo!

MaranzaLe nostre prime sensazioni a Maranza – Veniamo rapiti da questo paradiso in alta quota. Strade pulite, boschi curati, balconi fioriti, legna accatastata con criterio, capanni e fienili ordinati. Esattamente il contrario di quello che troviamo nel resto d’Italia. Vivere in una regione autonoma vuol dire anche questo! Infatti scopriamo che la Regione eroga dei fondi per la cura dell’ambiente e l’immagine di se stessa. Se curate i vostri balconi con fiori riceverete un contributo, se non volete pagare la legna vi affideranno delle porzioni di boschi da cui prenderla secondo regole ben precise e tanto altro. Potremo continuare con l’elenco, ma vogliamo raccontarvi cosa vi offre Maranza.

Wellness – La prima cosa da fare in albergo è dedicare un paio d’ore al benessere del vostro corpo nella spa interna con idromassaggio, sauna, bagno turco, doccia fredda e massaggi.

Una cosa da sapere sulla spa – Non spaventatevi se nella zona dedicata alla sauna e al bagno turco incontrerete gente nuda. È permesso il naturismo! Se volete un po’ di privacy e siete pudici, vi consigliamo di andare di sera perché è poco frequentata.

Maranza17Escursioni in alta quota – Gli alberghi di Maranza offrono agli ospiti tantissime avventure alpine; noi vi consigliamo l’escursione sul monte Gitschberg. Il nome italianizzato di questa cima è Monte Guzzo e, per raggiungerla, abbiamo impiegato diverse ore, ma ne è valsa la pena.

Se volete partecipare all’escursione, programmate la sveglia all’alba per prendere la funivia fino a quota 2100 metri. In compagnia di una guida locale, ascoltando racconti e curiosità legate a questa regione stupenda, salirete a 2512 metri sul livello del mare. Davanti a voi un panorama mozzafiato.

Maranza37Dopo essere saliti in cima, per scendere si imbocca un sentiero diverso che vi permette di accarezzare le mucche in alpeggio, riposarvi presso qualche rifugio in alta quota e attraversare dei boschi curatissimi, dove potete fotografare ma non raccogliere funghi prelibatissimi.

Una cosa da sapere sul Monte GitschMaranzaCi sono più di 500 vette da osservare con il binocolo della piattaforma panoramica posta sul punto più alto del monte. Inoltre, dalla cima del Monte Guzzo, durante le giornate senza foschia potete vedere le Alpi dello Zillertal. L’Austria è vicinissima!

Vi proponiamo una galleria fotografica realizzata durante l’escursione:

Paesaggio alpino – Se amate la natura, almeno una volta nella vita, dovete fare una vacanza estiva a Maranza. L’alta montagna nella bella stagione, come nessun altro paesaggio, riesce a farvi immergere totalmente nella natura. Basta rincorrere uno scoiattolo, esplorare un bosco, guardare dall’alto una valle, visitare una malga, gironzolare per una località, osservare le abitazioni tipiche.

Maranza42Una cosa da sapere su Maranza – La vita notturna di questa e tante altre località alpine offre divertimenti in linea con il tipo di vacanza che questa regione offre; escluso qualche spettacolo gratuito a cui potete assistere in quanto ospiti degli alberghi del luogo, festa in stile tipico tirolese e animazione interna, a Maranza di sera si dorme e ci si riposa per affrontare l’escursione del giorno successivo.

I consigli di A ZONzo – Per questa vacanza in alta quota vi consigliamo di acquistare l’Almencard o l’Almencard Plus, una carta servizi per poter usufruire di molti vantaggi ed escursioni, con la possibilità di lasciare l’auto in albergo perché include anche i trasporti pubblici. Date un’occhiata qui per saperne di più.

Se decidete di fare trascorrere dei giorni in questa località turistica o nei  dintorni, vi consigliamo di prenotare all’Hotel Sonnenberg, per una vacanza estiva in alta quota da sogno!

A ZONzo vi dà appuntamento alla settimana prossima per un’altro viaggio alla scoperta del mondo.

Leggi anche