Mare Fuori

Rai Fiction e Picomedia hanno palesato la volontà di portare avanti il racconto di Mare Fuori: la serie di Raidue avrà una seconda stagione

Già a margine della presentazione della prima stagione, Rai Fiction e Picomedia avevano palesato la volontà di non ridurre il racconto di Mare Fuori ad un solo capitolo, ma di estenderlo, magari anche a nuovi personaggi e a nuove storie che andrebbero ad animare l’Istituto di Pena Minorile in cui è ambientato.

Potrebbe interessarti:

Ora che la prima stagione si è conclusa, anche con un buon riscontro da parte del pubblico di Rai Due (la media dello share è del 7% per le sei puntate, ndr.) il rinnovo è quasi solo una formalità: Mare Fuori avrà un secondo ciclo di episodi.

A quanto dichiarato dal produttore Roberto Sessa, anzi, gli sceneggiatori Cristiana Farina e Maurizio Careddu sono già al lavoro, e si starebbero muovendo lungo due direttrici fondamentali, l’una legata all’altra: se da un lato resta aperto “il destino” dei due personaggi centrali della prima  stagione, Carmine (Massimiliano Caiazzo) e Filippo (Nicolas Maupas), dall’altro è pur vero che, qualora i due non dovessero essere presenti nella seconda stagione, l’impianto corale della serie permetterebbe di spostare il focale dell’attenzione su storie sempre nuove.

Accanto ai talentuosissimi giovani che interpretano i detenuti dell’IPM, nella seconda stagione dovremmo auspicabilmente ritrovare gli adulti (a cui spetta il difficile ruolo di ri-educatori): rivedremo quindi, tra gli altri, Carmine Recano (“il comandante” Massimo) e Carolina Crescentini (sorprendente nel ruolo della direttrice del carcere Paola).

Letture Consigliate