Masterchef 7, altri due gli eliminati della quinta serata

MasterChef
Foto pubblicata dalla pagina ufficiale di MasterChef Italia

In questa puntata i concorrenti di Masterchef hanno dovuto affrontare sfide nuove ed ardue. Alla fine, due sono stati gli eliminati dalla competizione

Anche questa sera non sono mancati momenti di tensione per i concorrenti di Masterchef 7, in onda in prima serata su Sky Uno. Dopo l’entrata in gioco di Michele e Matteo e l’eliminazione di Jose ed Eri nella scorsa puntata (qui la sintesi), i giudici Antonino Cannavacciuolo, Antonia Klugmann, Bruno Barbieri e Joe Bastianich  e gli aspiranti chef riprendono la gara per il titolo di miglior cuoco d’Italia.

Mistery box e invention test

Questa sera la mistery box è stata unica nel suo genere. I concorrenti hanno dovuto utilizzare degli ingredienti per soddisfare il palato dei giudici e gli avanzi di questi da cucinare per i loro cani. Una prova doppiamente difficile, quindi. Il migliore di questa prova è stata Giovanna, che si aggiudica un vantaggio nell’invention test.

L’invention test ha visto il ritorno di Valerio Braschi, vincitore della scorsa edizione di Masterchef nonché il più giovane ad aggiudicarsi il titolo. Valerio ha scelto tre dei suoi piatti migliori, contenuti nel suo libro di ricette, e li ha proposti a Giovanna, che ha dovuto decidere a chi assegnarli per mettere in difficoltà o salvare alcuni dei suoi compagni. I concorrenti, alle prese con piatti di difficile esecuzione, hanno potuto interpellare Valerio per fargli una sola domanda sulla ricetta. Due sono stati i piatti migliori, quelli di Manuela e Marianna, che dirigeranno le loro brigate nella prova in esterna.I piatti peggiori sono stati quelli di Stefano, Alberto e Rocco. Solo Stefano, però, ha cucinato il piatto peggiore di tutti ed è stato definitivamente eliminato dalla cucina di Masterchef.

Prova in esterna e pressure test

Per la prova in esterna gli aspiranti chef hanno dovuto volare fino alle Isole Lofoten, un arcipelago che si trova in Norvegia, a nord del circolo polare artico. Questa volta le brigate saranno tre: Marianna e Manuela hanno avuto la possibilità di scegliere 5 componenti delle loro squadre. Coloro che non sono stati scelti, hanno composto la terza squadra della prova, capitanata da Ludovica. A questo punto i quattro giudici dichiarano salve (non hanno dovuto cucinare) sia Manuela che Marianna. Le tre brigate si sono cimentate prima in una battuta di pesca nei freddi mari del circolo polare artico. I pesci pescati, sono stati poi impiegati nella preparazione della fiskesuppe norvegese, una zuppa di pesce con l’aggiunta di panna. A vincere la prova è stata all’unanimità la brigata rossa; tutti gli altri hanno dovuto affrontare il pressure test.

L’ultima prova si è tenuta eccezionalmente nel luogo della prova in esterna, col suggestivo paesaggio del sole di mezzanotte. Qui i concorrenti hanno dovuto sfilettare gli stoccafissi delle isole Lofoten, i migliori al mondo. Giovanna, Ludovica, Davide e Michele non sono riusciti a farlo al meglio e per questo dovranno cucinare lo stoccafisso appena sfilettato. Alla fine il piatto peggiore è risultato quello di Michele che è stato eliminato definitivamente la cucina di Masterchef.