5 Gennaio 2022 - 08:38

Merck, in distribuzione in Italia il primo antivirale contro Covid

covid, bollettino merck

L’antivirale Merck, da assumersi per via orale, è indicato per le forme non gravi di Covid e previene l’aggravarsi del quadro clinico

Sono in arrivo oggi in Italia le prime 11.899 confezioni del primo antivirale, prodotto da Merck Sharp & Dohme in collaborazione con Ridgeback Biotherapeutics, contro il Coronavirus.

Il trattamento, indicato per coloro che abbiano sviluppato una forma lieve-moderata dell’infezione – ma che per particolari condizioni cliniche possono tuttavia andare incontro a forme più complesse e gravi di Coronavirus – deve essere assunto per via orale (4 compresse da 200mg per cinque giorni)entro cinque giorni dall’insorgenza dei primi sintomi.

Autorizzato dall’Aifa (Agenzia Italiana del Farmaco) a fine dicembre, l’antivirale Merck avrebbe dimostrato un’efficacia del 30%, meno rispetto agli studi di fase 3, condotti dall’Agenzia regolatoria britannica (Mhra), che invece arrivavano fino al 50%.

Oltre alla pillola prodotta da Merck, altri anti-virali sono già stati autorizzati o sono prossimi a ricevere il benestare degli enti regolatori: prossimamente l’Aifa è chiamata a esprimersi sull’efficacia di Paxlovid, antivirale prodotto da Pfizer, e sulle specifiche di trattamento con il remdesivir, già utilizzato per Ebola e Marburg: quest’ultimo, indicato per i pazienti che non siano in ossigeno-terapia, si assume per via endovenosa per tre giorni e può essere utilizzato fino a sette giorni dall’insorgenza dei primi sintomi.