Migranti, Salvini chiuderà gli aeroporti ai voli charter



Voli charter

Il Governo tedesco sta organizzando voli charter collettivi in Italia di “dublinanti”. Salvini chiuderà la possibilità di rimpatrio

La battaglia a scacchi con l’Europa, mossa dopo mossa, continua imperterrita per Matteo Salvini. Il ministro dell’Interno ha annunciato un nuovo provvedimento: chiuderà gli aeroporti ai voli charter che contengono collettivi di “dublinanti”. Questi ultimi sono i migranti che vengono rintracciati in paesi europei diversi da quello di primo ingresso.

Se qualcuno, a Berlino o a Bruxelles, pensa di scaricare in Italia decine di immigrati con dei voli charter non autorizzati, sappia che non c’è e non ci sarà nessun aereoporto disponibile. Chiudiamo gli aeroporti come abbiamo chiuso i porti.” ha dichiarato Salvini.

Il primo volo sarebbe già programmato per martedì 9 Ottobre, ma al Viminale non risulta ancora niente di ufficiale.
Dura la risposta del PD. Il deputato Filippo Sensi, su Twitter, ha commentato: “Non bastano proclami e veline. L’accordo con la Germania per il rimpatrio dei profughi è in vigore o no? Matteo Salvini voleva fare aumm aumm? E ora pizzicato col sorcio in bocca da quei cattivoni di Repubblica fa il ganassa? Chiarisca: tornano o no? Accordo vale?

Leggi anche