milan
Foto: Milan Twitter

Ibrahimovic e Rebic regalano la vittoria al Diavolo: a San Siro il Milan si impone 4 a 0 contro l’ultima della classe, il Crotone di Stroppa

4 a 0 e testa della classifica: il Milan dilaga nel secondo tempo dopo aver concesso qualcosa di troppo al Crotone nella prima frazione. Sugli scudi la coppia del gol dello stesso anno: Ibrahimovic e Rebic.

La partita

Un primo tempo più complicato del previsto per gli uomini di Pioli: il Crotone, ultima della classe in Serie A, si presenta a San Siro con un atteggiamento tutt’altro che rinunciatario.

L’uomo più in palla per i pitagorici è Adam Ounas, alla prima presenza con la maglia rossoblù e chiamato a sostituire lo squalificato Junior Messias.

Dall’altro lato, il Milan continua ad accusare in mezzo al campo l’assenza dei due costruttori per eccellenza del gioco rossonero, Bennacer e Calhanoglu, e si affida all’estro di Rafael Leao e alla concretezza di Ibrahimovic.

Sono proprio i due attaccanti a confezionare il gol del vantaggio al 30′ minuto con un triangolo delizioso chiuso dal fuoriclasse svedese: gol numero 500 con i club per Ibrahimovic.

Seconda frazione di concretezza e concentrazione per il Milan che sfrutta il calo di concentrazione degli ospiti e dilaga, a partire dal raddoppio dell’infinito 40enne svedese che al 64′ appoggia in porta il traversone di Theo Hernandez.

Nel giro di 6 minuti sono altri 2 i gol subiti da un incolpevole Cordaz: la premiata ditta Calhanoglu-Rebic confeziona prima il 3 a 0 da corner, e poi il poker finale al minuto 70.

Vittoria importante per Pioli che effettua il controsorpasso sull’Inter in testa alla classifica: a questo punto appare sempre più decisivo il derby milanese tra due settimane.