Carlo Azeglio Ciampi

Morto Carlo Azeglio Ciampi. E’ stato il decimo Presidente della Repubblica e uno dei più amati della storia del nostro Paese, aveva 95 anni

[ads1]

Potrebbe interessarti:

La vita di Carlo Azeglio Ciampi non è facile da riassumere in poche parole, è stato un percorso, il suo, che ha attraversato le fasi salienti della storia del secolo scorso e che è culminato poi con l’elezione a Presidente della Repubblica dal 1999 al 2006.

Questa mattina Ciampi è morto in una clinica romana, aveva 95 anni. Il suo settennato al Quirinale fu particolarmente difficile, in quanto aveva a che fare con un inquilino estremamente controverso, che si era appena insediato a Palazzo Chigi: Silvio Berlusconi. Fu la sua capacità di rimanere distaccato di fronte ad ogni situazione, frutto probabilmente del suo carattere estremamente introverso, a permettergli di “tenere a bada” lo scomodo Presidente del Consiglio di quegli anni; inoltre fu proprio a partire da lui e dalla sua gestione della Presidenza, che hanno poi preso tutti i successivi inquilini del Quirinale, fino a quello attuale.

Morto
Morto Carlo Azeglio Ciampi, aveva 95 anni

Strenuo antifascista, economista, banchiere, Ministro e poi Presidente, è morto un grande uomo e uno strenuo sostenitore della Repubblica e dei suoi fondamenti.

Dopo anni di oblio e di indifferenza da parte della popolazione e delle istituzioni nei confronti della radici della nostra storia recente, Carlo Azeglio Ciampi impose un nuovo corso, e ripristino una ricorrenza ormai dimenticata, la Festa della Repubblica del 2 giugno. Lui che aveva attraversato la Majella a piedi, tra freddo e stenti, uscendo indenne dalle raffiche di fuoco del nemico, nei giorni che seguirono il disastro dell’8 settembre, sentiva il bisogno di onorare la Repubblica e tutte le conquiste che la sua affermazione nel nostro Paese aveva rappresentato. Grazie a lui vennero recuperati alcuni simboli della nostra storia, come l’esibizione della bandiera, l’esecuzione dell’inno nazionale e il ricordo dei padri della patria.

Oggi è morto un uomo che non si è mai adagiato su se stesso e che ha continuato a lavorare fino all’ultimo, nonostante la malattia. Continuava a frequentare ancora il suo studio si senatore a vita, a Palazzo Giustiniani e solo nell’ultimo periodo era stato costretto a fermarsi, fino a ricoverarsi nella clinica, dove poi questa mattina è morto. Carlo Azeglio Ciampi, un grande Presidente e un grande uomo.

[ads2]

Letture Consigliate