Movimento 5 Stelle, il Partito Democratico attacca Di Maio



reddito di cittadinanza

I democratici hanno accusato Luigi Di Maio, candidato premier del Movimento 5 Stelle, per un caso di rimborsi europei. I rimborsi sarebbero serviti per la campagna elettorale del partito

Il Partito Democratico passa al contrattacco, e punta dritto al cuore del Movimento 5 Stelle. In particolare a Luigi Di Maio.

Il partito di centrosinistra ha infatti accusato il candidato premier del Movimento, in lizza per le elezioni, per aver utilizzato dei rimborsi europei al fine di finanziare la sua campagna elettorale. In particolare, Cristina Belottiresponsabile della comunicazione del gruppo Cinque Stelle a Strasburgo, avrebbe acquisito questi fondi europei illegalmente.

La notizia ha già scosso i democratici che chiedono a gran voce le dimissioni di Di Maio.
Aspettiamo di conoscere le risposte grilline, ma soprattutto aspettiamo di vedere cosa fa Luigi Di Maio. Gli segnaliamo, nel frattempo, che in Francia nei mesi scorsi, per una vicenda simile si dimisero tre ministri dell’attuale governo.” ha dichiarato il senatore del Partito Democratico Stefano Esposito.

Leggi anche