Napoli, nessuno lascia la città: i giocatori accolgono le richieste del club



Napoli
Foto: YT SSC Napoli

In attesa di ricominciare o meno ad allenarsi, su ordine di De Laurentiis i giocatori del Napoli non potranno lasciare la città, pena l’isolamento di 14 giorni

Con la Serie A ferma da ormai due settimane, sono in molti a chiedersi se una possibile ripresa del campionato sia possibile oppure no. L’incertezza regna anche tra i club di Serie A, tra chi vorrebbe continuare, come Lotito, e chi vorrebbe annullare tutto, come Agnelli. In attesa di trovare una situazione definitiva, i calciatori restano a casa, e come nel caso del Napoli, non possono andare via.

De Laurentiis ha annullato la ripresa degli allenamenti prevista per questa mattina, rimandandola a data da destinarsi, e ha comunicato ai giocatori di rimanere a casa. Nessuno però, può lasciare la città e andare all’estero, come successo nel caso di Inter e Juventus, dove alcuni giocatori, terminata la quarantena, sono andati all’estero dalle proprie famiglie.

Il patron azzurro non ha concesso permessi, neanche ai giocatori stranieri, che quindi dovranno rimanere in città fino a nuovi ordini. Un’eventuale partenza comporterebbe 14 giorni in quarantena arrivati a casa e ulteriori 14 giorni al loro rientro in Italia. I giocatori azzurri hanno accolto le richieste del club, ritenendo che stare in casa al momento sia la soluzione migliore.

Leggi anche