Osimhen, Napoli
Foto: Twitter Napoli

Sul finale di Atalanta – Napoli l’attaccante azzurro lascia il campo in barella a seguito di un terribile infortunio alla testa

Il minuto è il 91 di Atalanta – Napoli. Osimhen salta a centrocampo contrastando di testa la difesa bergamasca. Nella fase discendente l’attaccante nigeriano perde il controllo del salto e cade a terra battendo con forza il cranio al suolo: è blackout totale. Viene prontamente soccorso dai sanitari azzurri che lo conducono al sicuro fuori dal terreno di gioco per accertarne le condizioni.

Terribile spavento per il Napoli e per i napoletani, incredibile sfortuna per il giovanissimo attaccante nigeriano. Osimhen è il calciatore più pagato della storia del club partenopeo e non è ancora riuscito a trovare una stabilità poiché tormentato dagli infortuni. Al termine del match i sanitari azzurri comunicano serenità sulla vicenda non diramando nulla di certo ma escludendo gli scenari peggiori per questa spaventosa vicenda.

Victor Osimhen nasce a Lagos il 29 dicembre 1998 e comincia la carriera professionistica in Germania con il Wolfsburg nel 2017. Arriva alle pendici del Vesuvio il 31 luglio 2020 quando viene annunciato al termine di una trattativa estenuante. Con i partenopei, ad oggi, conta soltanto 10 presenze con 2 marcature all’attivo a causa di un lungo infortunio al braccio destro che lo ha tenuto fuori dai campi di gioco per quasi tre mesi.