nobel

L’inglese Hart e il finlandese Holmstroem premiati con il Premio Nobel per l’Economia

[ads1]

Potrebbe interessarti:

Nella giornata di ieri, a Stoccolma, è avvenuta l’assegnazione del Premio Nobel per l’Economia 2016. Oliver Hart e Bengt Holmstroem hanno portato uno studio innovativo che permette di comprendere al meglio i contratti. Sarà possibile conoscere l’impatto sociale del contratto, ma anche prevederne gli esiti dannosi o meno per entrambe le parti. Parte degli studi dei due Nobel riguarda anche i conflitti di interesse, con lo scopo di garantire e assicurare un beneficio da entrambe le parti.

Teorie riconosciute come innovative e fondamentali non solo per l’ambito dell’economia, ma anche per il diritto costituzionale. Una vera e propria svolta nello scenario mondiale. I vincitori del Premio divideranno in parti uguali il premio di 8 milioni di corone, equivalente a 826 mila euro. L’anno scorso il Premio, ritenuto il più prestigioso nell’ambito economico, fu vinto dal britannico Deaton, per lo studio sulla povertà.

Il primo ad essere contattato per l’assegnazione del Premio è stato il finlandese, grazie ad un collegamento in diretta. Ad Hart, professore all’Università di Harvard, è stata invece riconosciuta l’innovazione delle sue teorie intraprese sin dagli anni ’80. Hart e Holmstroem si sono definiti, durante una conferenza stampa, grati, contenti ma anche confusi per la notizia.

[ads2]

Letture Consigliate