Denise Pipitone
Immagine da YouTube

“Non sono Denise Pipitone”, questa la dichiarazione della diciannovenne di Scalea in un primo momento segnalata come la ragazza scomparsa

“Non sono Denise Pipitone”, lo ha dichiarato la diciannovenne di Scalea che era stata segnalata alle forze dell’ordine. La smentita quindi, proviene dalla diretta interessata che si era vista attribuita l’identità della ragazza scomparsa.

Potrebbe interessarti:

I fatti

Nuove indagini per il ritrovamento di Denise Pipitone e questa volta a Scalea in provincia di Cosenza. Dopo la riapertura del caso, dopo 17 anni dalla scomparsa della piccola di Mazara del Vallo, si pensava di giungere a una conclusione sui fatti di quel 1 settembre del 2004. Nonostante alcuni dettagli non coincidessero, le indagini sono proseguite ancora dopo che una coppia di Scalea ha denunciato la cosa.

La giovane di origini rumene, che si chiama proprio Denise, non si è sottratta alle verifiche e ha fornito i nomi dei genitori e altre informazioni utili a ricostruire il suo passato. Tra queste informazioni anche dettagli importanti per rintracciare i suoi genitori, da cui vive lontana. Di tutto è informata la Procura della Repubblica di Marsala che dovrà comunque decidere se procedere o meno ad effettuare la comparazione del Dna. Nei prossimi giorni dalle autorità, anche in virtù delle dichiarazioni della giovane, arriveranno nuovi aggiornamenti sul caso.

Letture Consigliate