Intesa Berlusconi-Murdoch: novità nella televisione italiana

berlusconi e murdoch televisione
Silvio Berlusconi e Rupert Murdoch

Il magnate internazionale della televisione Rupert Murdoch a cena da Berlusconi per discutere della cessione di Premium

Sono previste diverse novità per quanto concerne l’assetto televisivo del Belpaese.

Da un lato c’è Sky che intende ampliare il proprio bacino d’utenza tentando di rilevare la maggioranza di Premium e dall’altro c’è l’azienda di web tv Netflix che sta invadendo il mercato europeo e tra pochi mesi dovrebbe raggiungere anche l’Italia.

A Villa San MartinoSilvio Berlusconi si è recentemente incontrato con Rupert Murdoch, il magnate australiano naturalizzato statunitense dei mass media, colui che qui in Italia ha portato Sky tramite una fusione di Stream con Telepiù che avvenne alcuni anni fa.

Tra Berlusconi e Murdoch c’è stata una cena di affari, che è stata utile per discutere della possibilità di inglobare la pay tv del digitale terrestre Premium all’interno dell’offerta televisiva di Sky.

Per questioni più operative c’è stato, in seguito, un incontro tra i figli di entrambi, Pier Silvio Berlusconi e James Murdoch.

televisione
Silvio Berlusconi e Rupert Murdoch – novità per la televisione italiana

Berlusconi, quindi, in questo periodo, è molto occupato con le trattative di vendita: da un lato è impegnato a cedere una parte consistente del pacchetto azionario del Milan, dall’altro intende privarsi di una parte rilevante di Premium.

Come mai Murdoch appare, secondo indiscrezioni, molto interessato all’affare?

Probabilmente per contrastare la società americana Netflix, che sta invadendo il mercato europeo con i suoi contenuti all’interno delle web tv, contenuti che hanno costi decisamente inferiori sia a Sky che alla stessa Premium.

Netflix sta distruggendo il modello di business delle pay tv grazie ad un’offerta che prevede grandi contenuti di qualità a prezzi decisamente più bassi.

Da qui sarebbe nata l’idea di Murdoch di accordarsi con Berlusconi per continuare a far prosperare il suo impero: contrastare Netfix prima che giunga anche in Italia, tentando di competere con essa non certo con i prezzi, ma sul piano dei contenuti: un gruppo Sky più grande potrebbe avere le risorse per acquistare e produrre più contenuti, come film, serie televisive e programmi vari.

Intanto, però, l’azienda Netflix ha già trovato un accordo con Telecom per approdare in Italia, e dovrebbe raggiungere il Belpaese tra qualche mese, quindi per Murdoch il tempo stringe.