Nuovo attentato a Londra: 6 morti e 48 feriti. Polizia uccide tre killer



nuovo attentato

Londra, nuovo attentato: ieri sera sul London Bridge un furgone si è scagliato sulla folla. Fermati ed uccisi i tre attentatori dalla Polizia

Nuovo attentato a Londra: la capitale britannica è di nuovo nel mirino del terrorrismo. Ieri sera alle 23.08 ora italiana, sul London Bridge si è fatto strada un furgone correndo all’impazzata, seminando terrore fra i passanti.

Scotland Yard ha riferito che è immediatamente seguita una caccia ai killer, che sono stati catturati con addosso dei coltelli da cucina e delle cinture esplosive, che poi si sono rivelate finte.

La folle corsa di questo nuovo attentato è continuata verso Borough Market, dove gli assalitori hanno purtroppo usato le armi che avevano.  La Polizia, che li aveva inseguiti, però, è riuscita a freddarli tutti. 

Le vittime della strage al momento sono 48 morti e 6 feriti. La Farnesina qui in Italia si è mobilitata subito, per verificare se tra queste vi fossero anche italiani.

La prima ministra Theresa May ha convocato un comitato d’emergenza per dichiarare lo stato d’allarme del Paese e si è pensato di sospendere la campagna elettorale, dal momento che le elezioni si avvicinano, ma non si rinuncerà al voto, così come vuole il sindaco laburista Sadiq Khan. 

Anche il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, informato dell’accaduto su Twitter, ha espresso il suo cordoglio e la vicinanza dell’America a Londra.

E non manca la solidarietà del mondo della musica: la cantante Ariana Grande, che aveva in programma di ritornare  a Manchester, colpita da un altro attacco meno di due mesi fa, non si tira indietro. Celebrerà la voglia di lottare assieme ad altri artisti come i Coldplay e Justin Bieber.  

 

 

Leggi anche