Pantani, la verità. La Camorra lo fermò a Madonna di Campiglio

Prima PaginaPantani, la verità. La Camorra lo fermò a Madonna di Campiglio

Confermate le parole di Vallanzasca: è stato un clan camorristico a minacciare un medico per alterare il controllo del sangue di Marco Pantani a Madonna di Campiglio

[ads1]

Le indagini della Procura di Forlì svelano quanto realmente avvenne la mattina del 5 giugno 1999 a Madonna di Campiglio con il controllo del livello di ematocrito di Marco Pantani e la successiva esclusione del Pirata dal Giro d’Italia.

marco pantani“Un clan camorristico minacciò un medico – scrive il pm Sottani – per costringerlo ad alterare il test e far risultare Pantani fuori norma”. Parole che in questi anni erano risuonate più volte, prima da parte di Renato Vallanzasca e poi dalla stessa Procura di Forlì che il 16 ottobre 2014 ha riaperto l’inchiesta sull’esclusione di Pantani dal Giro ipotizzando il reato di associazione per delinquere finalizzata alla frode e all truffa sportiva.

Il contesto sarebbe quello delle scommesse contro Pantani che la camorra non poteva perdere; da qui il piano di escludere il Pirata dalla Corsa Rosa. La Procura di Forlì ha avuto la prova schiacciante nell’intercettazione ambientale di un affiliato a un clan che avrebbe ammesso l’alterazione del test dell’ematocrito di Marco Pantani.

A 17 anni di distanza, dunque, uno dei più grandi misteri dello sport pare abbia avuto, finalmente, la sua giusta conclusione, restituendo piena dignità a uno dei più grandi uomini di sport che sia mai esistito e confortando, seppur parzialmente, le migliaia di fan del Pirata che non hanno mai creduto alla storia del doping e, anzi, hanno sempre sospettato vergognosi imbrogli, come si è appunto dimostrato, ai danni di Marco.

[ads2]

Gerardo Melehttps://zon.it
Laureato in Lettere, curriculum Pubblicistica, il 25 maggio 2010 e poi in Filologia Moderna il 13 marzo 2013, Gerardo inizia la sua collaborazione con ZerOttoNove nel giugno 2013 occupandosi della cronaca e delle vicende politiche di Calvanico (sua cittadina di residenza), trattando dei più svariati eventi e curando la rubrica CanZONando che propone, di volta in volta, l'attenta e puntuale analisi dei migliori brani della storia della musica. Ex caporedattore di ZerOttoNove.it e di ZON.it, WordPress & SEO specialist, operatore video e addetto al montaggio (in casi estremi), Gerardo ha molteplici interessi che spaziano dallo sport alla letteratura, dalla politica alla musica all'associazionismo. Attualmente svolge l'attività di docente, scrittore e giornalista pubblicista.

Covid-19

Italia
97,220
Totale di casi attivi
Updated on 5 August 2021 - 02:12 02:12