Parte da Salerno e Napoli un amore più grande

VarieParte da Salerno e Napoli un amore più grande

Dalle radici della tradizione di Salerno e Napoli, un gruppo di giovani sposano un progetto ambizioso. Un “mix” musica-socialità-ballo

[ads1]

Un nuovo modo elegante di divertimento, per trascorrere serate veramente speciali: tra amici, nuove conoscenze e dj sensazionali. In particolare tante “Donne talentuose della consolle”. Il progetto che parte dalle due città più importanti della Campania mira a dilagare sul territorio nazionale.

salerno
Stefano e Tobia fanno degustare il Panuozzo a Camea

Oggi abbiamo voluto intervistare un giovane promoter d’eventi, il dott. Stefano Moraldo, che è parte integrante di questa nuova tendenza. Vogliamo scoprire tutti i meandri di questo progetto che affascina le nuove generazioni. Sarà lui che ci farà conoscere il proprio progetto.

P. D.: “Stefano, ci può parlare di questo vostro progetto che in definitiva è diventato il suo lavoro?”

S. M.: “Il mio lavoro nasce da una vecchia passione personale: quella per le serate disco. Da lì ho avuto la fortuna di incontrare il mio attuale socio, Manoel Tobia Luminoso. È con lui che ho messo su questo gruppo di pubbliche relazioni chiamato ‘One More Love’ e, di conseguenza, il progetto Power Up. Questa iniziativa riprende il tema di Super Mario, chi non lo ricorda? Il nostro eroe dell’infanzia che, prendendo un funghetto, aveva una vita in più. Ecco! Tobia mi disse queste parole: “Noi dobbiamo dare una vita in più, una vita nuova alle persone, quando entrano in una nostra serata devono avere l’impressione di appartenere ad un nuovo mondo, dimenticando quello che c’è all’esterno. Noi dobbiamo dargli un ‘power up’ durante l’evento!”

salerno
Diego Amura

P. D.: “Power Up? Ci può spiegare  di cosa si tratta e da dove deriva questo nome?”

S. M.: “Con questo nome abbiamo voluto dare un segnale di ripresa, di potenza! L’intento principale è quello di comunicare ai giovani che noi siamo la forza motrice della società. In altre parole, noi possiamo tutto se solo vogliamo! Il progetto punta a dare nuova verve al mondo della musica disco, staccandosi dalla classica serata da discoteca ed avvicinandosi ad un nuovo genere con una nuova ambientazione, belle persone, bella musica, ambiente ideale per chiacchierare, ballare, bere qualcosa. Come dicevo, la musica oscilla a seconda degli artisti, tra techno, house e deep, quindi generi fuori dai contesti commerciali che invadono il territorio”.

salerno
Performance di Vittorio Cirillo

P. D.: “Dove si tiene Power Up e quante serate avete fatto finora?”

S. M.: “Dopo aver coperto tanti locali del Salernitano e del Napoletano, attualmente siamo alla vigilia della nostra ottava serata, che vedrà protagonista come ospite speciale una Dj proveniente dalla provincia sarda di Alghero: FLAVIA LAUS. L’evento si terrà sabato 12 settembre al Quisisana Jazz Club di Castellammare di Stabia (Na) da dove è partito tutto e dove continua questo progetto.”

P. D.: “Quali sono stati gli artisti che avete ospitato?”

S. M.: “Possiamo dire di aver avuto l’onore di ospitare più di 10 Dj. Questi, sono stati selezionati accuratamente in base al talento ed alla loro giovane età.  Tutto questo, sempre per continuare il nostro progetto giovane di far esplodere il “potere” che è in noi! Lo start si è avuto con un dj di un forte gruppo napoletano, Diego Amura dei Nice To Be. Di seguito, tanti fortissimi dj locali quali Vittorio Cirillo, Gaetano Troise, Ciro di Capua, Luca Giordano, Nasser ecc.”

salerno

P. D.: “Dando uno sguardo alle vostre locandine ho notato che avete dato molto spazio anche a giovani donzelle, non è vero?”

S. M.: “Assolutamente sì! Nel nostro progetto rientra la volontà di dare ampio spazio alle donne! La figura di dj donna, poco vista finora, è la nostra prerogativa principale. Abbiamo deciso di accogliere nel nostro progetto ragazze molto in gamba quale la trevigiana Giulia Marconi e la dj resident Mariaceleste De Rosa (in arte Ibrido Perfetto). Abbiamo avuto l’onore di ospitare anche l’ormai famosissima Deborah De Luca.”

P. D: “Pare vi siate mossi anche sul panorama internazionale, non è vero?”

S. M: “È forse stato uno dei momenti più emozionanti, per me personalmente, quando sul palco del nostro Power Up è salita la dj Camea. Un’artista berlinese solitamente abituata solo ad eventi straordinari come il “The Burning Man” americano, tanto per citarne uno. A fine della sua eccezionale serata, ci manifestò grossi apprezzamenti. Poi ci disse che per favorire ulteriormente il nostro progetto, sicuramente sarebbe tornata a guidare una nuova serata.”

salerno
Hito artista internazionale

P. D.: “In cantiere altri Progetti? Può anticiparci qualche nome e se essi hanno una levatura internazionale?”

S. M: “Mio nonno mi diceva sempre di non fermarmi mai, che a qualche parte sempre sarei arrivato. Ed è così che ragioniamo noi. Siamo alla vigilia dell’evento di Flavia Laus di sabato 12 settembre ma già pensiamo alla chiusura estiva con la seconda artista internazionale, la nipponica Hito. Che, per riempire il suo curriculum, potrebbe avvalersi già solo del fatto di essere l’enter di uno dei locali più importanti al mondo, lo Space di Ibiza. La signorina Hito suonerà per noi il giorno 25 Settembre, che rappresenterà la chiusura estiva del progetto Power Up”.

P. D.: “Rivedremo Power Up? Avete qualche progetto ancora più ambizioso? Qualche idea nuova?”

S. M.: “Power Up tornerà a brevissimo, abbiamo già la data ed il dj per l’apertura invernale che si terrà ad ottobre. Per quanto riguarda la domanda del progetto ancora più ambizioso, l’aspettavo con ansia. Come già detto abbiamo intenzione di rompere gli schemi. Per rompere gli schemi bisogna rompere le frontiere e gli equilibri. Abbiamo contatti diretti con locali di tutta Italia, in particolare Sicilia, Marche e Toscana che ci hanno espresso tutto il proprio entusiasmo nell’abbracciare un eventuale progetto “Power Up in Tour”.

Quindi ‘One More Love’ da Salerno e Napoli, alla conquista dell’Italia.

Per eventuali  info 3203838449 .

Il resto lo farà la musica delle fantastiche donne dj, che si alterneranno negli eventi futuri.

Pasquale D'Aniellohttp://zon.it
Pasquale D’Aniello, giornalista, nato a Sant’Antonio Abate in provincia di Napoli. Da sempre appassionato di calcio con alcune esperienze dilettantistiche sul campo e sulla panchina. Autore nel 2012 del Libro: "Scugnizzeria agli Albori di un Successo"​ e premiato a Gallipoli nel 2015 (Torneo Internazionale che assegna il Trofeo Caroli Hotels), quale miglior giornalista del calcio giovanile. L'approccio con il calcio giovanile dilettantistico e professionistico da qualche decennio, ha fatto maturare in me nuove convinzioni ed intravedere nuovi orizzonti. "​ Il calcio è educazione, è economia, è uno dei modi di essere società"​. Tutto questo mi ha portato ad essere un "Cronista del calcio giovanile Campano"​, con il fine ultimo di far comprendere che questo Sport deve essere una sana sfida per misurare l'estro calcistico e nulla ha, che possa riguardare il fanatismo e qualsiasi altra devianza che provoca rancore anche a pochi metri di distanza tra i vari campi di calcio. La fortuna poi, di incontrare tantissimi professionisti legati a questo mondo, ha fatto il resto...

Covid-19

Italia
78,484
Totale di casi attivi
Updated on 30 July 2021 - 14:03 14:03