Partito Democratico, Martina ribadisce il no al Movimento 5 Stelle

Maurizio Martina

Nel corso della direzione del Partito Democratico, il vicesegretario Maurizio Martina ribadisce la posizione del partito. Il centrosinistra sarà all’opposizione, a governare saranno Lega e Movimento 5 Stelle

Non c’è spazio per un accordo Partito DemocraticoMovimento 5 Stelle. Dall’assemblea del Partito Democratico, il vicesegretario Maurizio Martina nega ogni possibilità d’accordo con il partito di Beppe Grillo. I democratici saranno all’opposizione.

La segreteria si presenta dimissionaria a questo appuntamento. Ma io credo sia importante che continui a lavorare insieme a me in queste settimane che ci separano dall’Assemblea. Con il vostro contributo cercherò di guidare il partito nei delicati passaggi interni e istituzionali a cui sarà chiamato. Ora il tempo della propaganda è finito. Lo dico in particolare a Lega e Cinque Stelle: i cittadini vi hanno votato per governare, ora fatelo. Cari Di Maio e Salvini, prendetevi le vostre responsabilità.” ha dichiarato Martina.

Ma a scagliarsi contro la linea “renziana” è, ancora una volta, Michele Emiliano: “Orfini è un artista nel cambiare le regole a seconda delle opportunità di vittoria che ha la sua parte. Siccome la sua parte ora ha possibilità di vittoria più contenute rispetto alle precedenti primarie, probabilmente vuole cambiare le regole. Io penso sia impossibile, nel PD, fare a meno delle primarie, anche perché il nuovo segretario deve avere la stessa legittimazione del segretario uscente: sarebbe un segretario di serie B se eletto in modo diverso.