Pre-Raphaelite Sisters, le preraffaellite alla National Portrait Gallery



pre-raphaelite sisters

Nella Confraternita dei Preraffaelliti non sono molto note le sue componenti donne. La National Gallery organizzerà una mostra sulle Pre-Raphaelite Sisters, visitabile fino al 26 gennaio

Pre-Raphaelite sisters è il titolo della mostra che la National Gallery di Londra dedicherà alle esponenti femminili della confraternita artistica dei Preraffaelliti. 

Questa esposizione, visitabile fino al prossimo 26 gennaio, farà uscire allo scoperto le opere che le consorelle hanno realizzato, da sempre oscurate dai colleghi uomini.

Esponenti come John Everett Millais, William Holman Hunt, Gabriele Rossetti, Edward Burne-Jones e William Morris le hanno impiegate come modelle o muse ispiratrici per le proprie opere.

La National Portrai Gallery darà l’opportunità di far conoscere quelle che erano vere e proprie artiste, che fecero parte integrante della fondazione artistica nata nei primi anni dell’Ottocento.

Dodici artiste  delle Pre-Rapahelite sisters, tra cui Fanny Eaton e la poetessa Christina Rossetti,  che hanno scelto di non rimanere nell’ombra dei successi dei loro mariti e pigmalioni. Ma anche Elizabeth Siddal, che aveva posato per Ophelia, Jane Morris e Maria Zambaco.

Storia della National Portrati Gallery

La National Portrait Gallery è una nota pinacoteca che si trova a Londra, presso Trafalgar Square, in Martin Place. Ospiterà la mostra sulle Pre-Raphaelite Sisters.

Dispone di una struttura di 3 piani, dove sono ospitate le maggiori collezioni del mondo. Si trattadi 1300 ritratti disposti in ordine cronologico dal Rinascimento fino all’Età Contemporanea.

I ritratti contenuti al suo interno raffigurano i personggi più celebri della cultura e della Storia inglese, ma anche sculture, fotografie e caricature. Tra questi anche l’effige di William Shakespeare. 

 

Leggi anche