Real Madrid, Zidane traballa: Perez pensa a Mourinho e Allegri



Milan, Allegri

Il pesante ko contro il PSG mette a rischio la panchina di Zinedine Zidane: Florentino Perez pensa a Max Allegri e José Mourinho per il suo Real Madrid

Il Real Madrid è in crisi: ma non è questa la notizia. I Merengues non hanno mai avuto più la stessa continuità dopo l’addio di Cristiano Ronaldo: 3 allenatori cambiati, zero titoli e scarsi risultati. Inoltre, dopo una campagna acquisti da 300 milioni di euro, la nuova stagione non è iniziata al meglio e Zinedine Zidane rischia il posto con Florentino Perez che pensa ad Allegri e Mourinho.

Il numero 1 delle Merengues è rimasto disgustato dalla prova vista in campo contro il Paris Saint Germain in Champions League (terminata 0-3 per i transalpini) e ha messo sul banco degli imputati il tecnico francese. Un’eventuale esonero di Zidane però costerebbe circa 80 milioni al Presidente del Real Madrid ma Florentino sta pensando seriamente al sostituto.

In pole position c’è l’ex-allenatore della Juventus: nonostante l’anno sabbatico, Allegri accetterebbe la panchina delle Merengues ma insieme a lui c’è in lotta anche José Mourinho, il quale tornerebbe di corsa in Spagna. Sulla carta, ci sarebbe anche un terzo candidato, nonché leggenda del Real Madrid: Raul Gonzales Blanco, attualmente tecnico della squadra Castilla (la Primavera).

Perez si è preso del tempo per decidere e Zidane deve ottenere risultati ma soprattutto deve ritrovare la continuità per evitare un clamoroso esonero. Domenica ci sarà la sfida contro il Siviglia di Lopetegui, uno dei 3 allenatori della scorsa stagione del Real e silurato da Florentino ad inizio novembre. Un ex dal dente avvelenato e che rischia di decidere le sorti di Zizou sulla panchina dei Blancos.

Leggi anche