Renegade, la piccola grande Jeep



jeep renegade

Non c’è dubbio che la nuova Jeep Renegade sia stata una scommessa vinta dal gruppo Fiat Chrysler, basti pensare che il 60% delle Jeep vendute in Europa sono Renegade

Con il lancio del nuovo Suv Jeep Renegade, il marchio ha più che raddoppiato le vendite in Europa nel primo semestre, passando dalle 16 mila unità dell’anno scorso a quasi 45 mila.

Ben rifinita, solida, bene equipaggiata e ampia dotazione di sistemi elettronici di sicurezza, molto spazio per i passeggeri posteriori queste sono solo alcuni dei pregi di questo gioiellino, il primo nato dall’alleanza tra Fiat e Chrysler. Se dobbiamo trovare dei difetti, possiamo dire che i prezzi e i consumi apparirebbero piuttosto elevati rispetto le dirette concorrenti.

Se la linea esterna risulta particolare, sicuramente gli interni accontentano tutti. Ben disegnati e funzionali, Renegade ci si stupisce ogni giorno per qualche particolare che si scopre a mano a mano che la si usa: il ragnetto inciso nello sportellino del carburante, la sagoma di una piccola Jeep che spunta dal bordo del parabrezza, la scritta “to new adventures” intorno al tasto di avviamento del motore, le decine di simboli Jeep distribuiti nell’abitacolo.

Occorre solo acquisire praticità nella gestione dei comandi e con le dimensione esterne, non facili da percepire. Per il resto Renegade si fa ammirare per i sistemi elettronici di sicurezza.

Mentre riguardo i consumi alti si paga la forma poco aerodinamica della carrozzeria, ma del resto Renegade è comunque un successo, che la si odia o la si ama, ha già sorpreso tutti.

Leggi anche