Pita Gyros, la ricetta per portare la Grecia in tavola!

CucinaPita Gyros, la ricetta per portare la Grecia in tavola!

La pita gyros è un piatto tipico greco e consiste in un pane morbido e sottile che avvolge una carne di maiale simile al kebab cotta su spiedi e condita con salsa Tzatziki e verdure.

La rubrica di cucina di questa settimana vola in Grecia per regalarvi una nuova ricetta, la pita gyros, street food molto diffuso anche in Italia e molto richiesto.

Si tratta di un piatto a base di carne di maiale speziata e cotta su uno spiedo, poi condita con la salsa Tzatziki, insalata, cipolla, patatine avvolti nel pane pita, tipico greco, un pane tondo morbido e sottile cotto in padella.

Proviamo a preparare la pita gyros in casa, con una ricetta a lievitazione naturale, realizzata con lievito madre liquido (li.co.li), ma darò le indicazioni per prepararla anche con il lievito di birra.

Se non possedete il lievito madre, potete utilizzare il poolish col lievito di birra, la sua composizione, infatti, si avvicina molto al li.co.li ed è una buona alternativa.

Perché è importante il lievito madre?

Un prodotto a lievitazione naturale è molto più digeribile, ha un sapore più intenso e gradevole e dura più a lungo perché non ammuffisce con facilità.

Per approfondire sul lievito madre..

Ecco un articolo dettagliato sul lievito madre: LM un’avventura meravigliosa.

Se state pensando di creare il lievito madre da zero, vi lascio la ricetta del maestro Gabriele Bonci, dal successo garantito. Il procedimento è un po’ lungo, ma per chi ha la passione per la panificazione otterrà incredibili risultati che ripagheranno di tutte le fatiche.

Se possedete il lievito madre solido, la quantità da usare per la ricetta è indicata negli ingredienti, ma risulta molto semplice da calcolare, vi lascio un approfondimento in un articolo del blog.

Invece, se volete invece trasformare la pasta madre solida in licoli rimando ad altri articoli del blog.

Ricetta della pita gyros

Rinfresco del lievito madre liquido

Il lievito madre liquido va rinfrescato 4 ore prima della preparazione della ricetta, come d’abitudine, con egual misura di acqua e farina, ad esempio per raggiungere i 150 g della ricetta si useranno 50 g di li.co.li, 50 g di acqua e 50 g di farina. Se ponete il li.co.li alla temperatura di 26 gradi occorreranno circa 4 ore per il raddoppio.

Preparazione del poolish

Il poolish si ottiene unendo stessa quantità di acqua e farina, dunque, si impasteranno: 2 g di lievito di birra secco (o 5 g di lievito di birra fresco) con 75 g di farina, 75 g di acqua con una forchetta, e basterà attendere il raddoppio per aggiungerlo all’impasto di qualsiasi ricetta che prevede lievito madre o lievito di birra. Se ponete il poolish alla temperatura di 26 gradi occorreranno circa 2 ore.

Ingredienti per l’impasto pita

  • 500 g di farina (350g farina di grano duro, 150 g di farina 0 w260)
  • 150 g di licoli (o 150 g di poolish)/(o 225 g di lievito madre solido togliendo 75 g di farina 0 dalla ricetta)
  • 320 g di latte
  • 1 cucchiaino sale
  • 2 cucchiaini di olio extravergine di oliva

Strumenti

  • Macchina del pane, ecco la mia SANA (oppure in alternativa impastatrice, planetaria o Bimby)
  • una ciotola per la lievitazione dai bordi dritti
  • matterello
  • padella antiaderente per cuocere le pite

Preparazione della ricetta della pita gyros

Per impastare con la macchina del pane o planetaria:

Per l’impasto, io utilizzo la macchina del pane (è possibile usare qualsiasi impastatrice alternativa, una planetaria, ad esempio, oppure il Bimby). Si parte da tutti gli ingredienti nel cestello tranne il sale, l’olio e metà del latte. Bisogna aggiungere il latte a filo man mano che si impasta e il sale a metà impasto con pochissimo latte rimanente. Quando l’impasto è diventato bello liscio ed incordato, alla fine, si aggiunge l’olio. In tutto si impasta per una decina di min.

Per impastare col Bimby:

Mettere nel boccale tutti gli ingredienti tranne il sale, l’olio e metà del latte. Avviare la modalità spiga e lasciare impastare. Bisogna aggiungere il latte a filo dal foro senza coperchio, man mano che si impasta e il sale a metà impasto con pochissimo latte rimanente. Quando l’impasto è diventato bello liscio ed incordato, alla fine, si aggiunge l’olio. In tutto occorrono 6/7 min. di impasto.

Si fa riposare l’impasto della pita per 30 min. Poi si rovescia sulla spianatoia si da una forma tonda e si trasferisce in una ciotola per il raddoppio. A lievitazione ultimata, infarinate leggermente la superficie dell’impasto e la spianatoia e ricavarne una decina di pezzi più o meno del peso di 100/110 g e formare dei panetti. Lasciare riposare per 30 min.

Con un matterello stendere sul piano di lavoro il panetto fino ad ottenere un cerchio dalla circonferenza di circa 20 cm e di 5 mm di spessore. Girare la pasta in senso orario per arrotondarla, schiacciandola leggermente coi palmi.

Sistemate le pita su una teglia foderata con carta forno, ben distanziate e spennellare la superficie con un composto di olio, origano e acqua.

Cottura della pita gyros

In padella:

Riscaldare una padella antiaderente, spennellare con un po’ di olio d’oliva (solo la prima volta) e cuocere il pane pita a fuoco medio per circa 3 minuti per lato finché non sarà dorato.

In forno:

In alternativa si può cuocere in forno su carta da forno.

Riscaldare il forno statico a 250°. Il tempo di cottura è di circa 5 min. 

Ricetta della farcitura della pita gyros

Ingredienti

  • 30 g di olio evo
  • Lattuga iceberg
  • Cipolla rossa
  • Cetrioli
  • 1 kg Lonza di maiale (o petto di pollo o kebab già pronto in alternativa)
  • Pomodorini ciliegino
  • Tzatziki
  • Patatine fritte (io ho usato quelle surgelate e le ho cotte in friggitrice ad aria per 15 min. a 200°)
  • Pepe nero, sale e spezie per arrosti (per insaporire la carne)

Procedimento

Tagliare la carne a straccetti. Disporla in una teglia con carta forno e condirla con olio, sale, pepe nero e spezie per arrosti.

Infornare a 180° in forno statico per 30 minuti.

Nel frattempo preparare le patatine e tagliare le verdure sottili.

Assemblare la pita gyros

Su ogni pita spalmare un cucchiaio di salsa Tzatziki, aggiungere la carne, le verdure e le patatine, poi arrotolare, tenendola chiusa con carta forno o alluminio.

Consigli

Il pane pita si può conservare in sacchetti ermetici in modo tale da mantenerlo umido.

Per la farcitura, consiglio di assaggiare la pita con: Salsa Tzatziki, pomodorini, cipolla rossa tagliata fine e feta a cubetti, sale, olio evo e origano; per una versione vegetariana.

Spero che la ricetta della pita gyros ti sia piaciuta, se vuoi seguici anche su Facebook, alla pagina Nuvole di farina!

Se ti interessa, in particolare, imparare a panificare, iscriviti al mio gruppo Facebook Pane e Pasticci con la macchina del pane Sana e iscriviti al mio canale YouTube!

Link agli altri articoli e ai social

Galleria fotografica della ricetta

Lucia Mazzarohttps://www.facebook.com/ilylucy85
Sono Lucia, sono mamma di due bambini, laureata in Lingue e appassionata di cucina. Mi sono avvicinata al mondo del bio e del mangiar sano sia per curiosità che per necessità, perché prendersi cura di sé e degli altri comincia da ciò che proponiamo a tavola alla nostra famiglia. Da subito, con i miei bimbi, la preparazione dei pasti è diventata un gioco.

Covid-19

Italia
105,083
Totale di casi attivi
Updated on 24 September 2021 - 11:07 11:07