Rocker pittori, da Bowie a Barrett



Rocker Pittori, David Bowie
Rocker pittori, David Bowie

Sono molti i rocker pittori, David Bowie, Paul McCartney, John Lennon, Bob Dylan, Marylin Manson, John Mellencamp, Joseph Artur, Roger Sid Barrett e altri

Per i nostri rocker pittori , musica e pittura sembrano camminare di pari passo, nonostante siano due forme d’arte così diverse tra loro. Insomma una vera e propria passione la pittura, in cui il talento musicale degli artisti si mescola con tele, colori, pennelli, tavolozze.

Vari modi di dipingere differenti, ma ciascuno con la sua originalità, molti innovativi, altri che si rifanno un po’ agli artisti del passato, ma tutti manifestano la propria personalità .

David Bowie, artista poliedrico, eclettico, la sua pittura con tratti violenti, materici, avanguardista capace di riprodurre sulle copertine dei suoi album opere di Vasarely, Boshier. Un vero performer e showman che nel film ‘Basquiat ‘, interpretò il ruolo di Andy Warhol, personaggio più influente per il movimento artistico della ‘ Pop art ‘.

“Per me la musica è il colore. Non il dipinto. La mia musica mi permette di dipingere me stesso.” (David Bowie)

Anche Bob Dylan, uomo irrequieto che tra una tournèe ed un’ altra, oltre a comporre musica e scrivere poesie, dipinge con pennellate semplici, pastose, uno stile simile al pittore francese Paul Gauguin, ma con colori non molto vivi.

Con Marylin Manson, si percepisce l’animo tormentato non solo con le sue canzoni ma anche attraverso i suoi dipinti, molto spesso caratterizzati da visi deformati, a tratti spigolosi, e con l’utilizzo dell’assenzio diluito nei colori.

Diverso è lo stile di Roger Sid Barret, geniale fondatore del gruppo ‘ Pink Floyd ‘ , che egli stesso lasciò successivamente, e per lui la pittura rappresentava una visione astratta.

Paul McCartney, debuttò invece in Germania poiché secondo le sue idee nella sua amata Inghilterra gli impresari potevano essere più interessati al suo personaggio, che come pittore.

Come Paul McCartney, anche un altro membro dei ‘ Beatles ‘, amava l’arte, basti pensare al mito di John Lennon, talentuoso nel disegno con i suoi tratti leggeri, liberi, freschi, bizzarri, tant’è vero che da ragazzo si perfezionò al ‘ Liverpool College of Art ‘. La sua ironia fu espressa in ‘Bag One’, una cartella di quattordici litografie che regalò a Yoko Ono per le loro nozze, molti disegni relativi alla luna di miele e momenti d’intimità.

John Mellencamp, il famoso rocker americano, a seguito di un infarto, dal ’94 ha deciso di dedicarsi alla pittura riscuotendo notevole successo.  Anche Joseph Artur artista statunitense prolifico nutre una grande passione per la pittura.

La creatività, la fantasia, l’istinto, sono caratteristiche essenziali per i nostri rocker pittori , dotati di così grande carisma. Sono le emozioni ad armonizzare la musica con la pittura, e solo chi possiede queste passioni può trasmetterle ad altri, poichè avere questo tipo di sensibilità è un grande dono.

Leggi anche