14 Dicembre 2021 - 11:59

Salernitana, cessione agli sgoccioli o prolungamento del trust?

La vicenda legata alla vendita della Salernitana potrebbe chiudersi a breve, essendo pervenute tre offerte. Ma non si esclude un rinvio

E’ scaduto il 5 dicembre il termine per la presentazione di offerte per l’acquisto della Salernitana. Il club campano, come noto, è approdato in Serie A quest’anno e dunque, in ossequio alle previsioni delle NOIF, dovrà cambiare proprietà. Il motivo è il conflitto che nascerebbe tra Lazio e Salernitana se la proprietà della società granata rimanesse a Claudio Lotito (già presidente dei biancocelesti). Da questa estate, dunque, gli ormai ex co-patron Claudio Lotito e il cognato Marco Mezzaroma sono usciti di scena. E’ stato infatti istituito un trust, noto come “Salernitana 2021”, affinché si potesse ultimare la cessione del club consentendo allo stesso di essere iscritto al campionato perché non più guidato dai precedenti presidenti.

La vicenda cessione, però, non si è risolta in breve tempo come i tifosi auspicavano. Più volte c’è stata una proroga del termine per la presentazione delle offerte. Secondo quando si apprende da varie fonti, sulla pec del trust “Salernitana 2021” sarebbero arrivate diverse proposte di acquisto. Nello specifico si vocifera di tre offerte: una riconducibile al finanziere franco-tunisino Tarak Ben Ammar, un’altra riconducibile ad un gruppo svizzero e la terza legata ad imprenditori romani.

I possibili sviluppi

I trustee hanno fissato una deadline per la definitiva scelta dell’offerta “vincitrice”, che ricade al 15 dicembre 2021. Seguirà, quindi, l’incontro con i legali e la Federazione per ragionare e aggiornarsi sul da farsi. A tal proposito, non è da escludere un prolungamento del trust. Un campionato a 19 squadre nel bel mezzo della stagione non fa certo comodo alla Federazione, che potrebbe quindi decidere di rimandare la cessione della Salernitana al termine del campionato. Questo, chiaramente, solo nel caso in cui dal meeting risulti che la vendita del club non possa ultimarsi entro il termine attualmente in vigore del 31 dicembre 2021.