Salernitana – Inter: un solo tempo per i granata

Prima Pagina Salernitana - Inter: un solo tempo per i granata

Centro Sportivo Volpe di Salerno 18-9-2016, ore 11:00. Campionato Primavera girone “C”

- Advertisement -

Salernitana  -0-  Inter  -5-. Marcatori all’ 11° Piscopo; al 27°  Butic; al 44°  ed al 61° Pinamonti e all’88°  Gandu che nella ripresa ha rilevato Awva. Cielo nuvoloso con sprazzi di sole.

Gara diretta dal Sig. Carrella di Bari, con gli assistenti Lombardi di Castellammare di Stabia e Nevio Spiniello di Avellino. Angoli due per parte. Ammonito solo il N. 5 della Salernitana, il classe ‘99 Amabile, per proteste.

- Advertisement -

SALERNITANA: Caruso;  Ramos (Perpignano 1°st), Nardecchia, De Angelis, Vignes, Tramontana, Amabile, Paolella, Gaeta, Maione (Altea 23°st) e Cenaj (36°st Di Meio). A disposizione: Scolavino, Libertino, Siciliano,  Terrone, Chisu, Di Lascio, Proto,  Locci e Bongiorno. Tecnico: Marco Savini.

INTER: Di Gregorio, Lombardoni, Vanheusden, Cagnano, Zonta, Piscopo (Bollini 29°st), Awua (10° st Gandu),Carraro, Rivas, Pinamonti (20° st Souare) e Butic. A disposizione: Dekic,  Minelli,  Putzolu,  N’Diaye,  Bakayoko, Belkheir. Tecnico: Stefano Vecchi.

salernitana
Luigi Carrella ha diretto Salernitana – Inter primavera.

- Advertisement -

Tribuna del Volpe gremita, sul lungomare di Salerno, per l’arrivo dell’Inter di Stefano Vecchi.  Dopo il minuto di raccoglimento, per il presidente Carlo Azelio Ciampi, il Sig. Carrella di Bari dà  il fischio di avvio alla gara tra Salernitana ed Inter Primavera. Battono i padroni di casa che iniziano la gara con una buona concentrazione, consapevoli della forza degli avversari. A pochi minuti dal via debole il tiro di Gaeta, facile preda dell’estremo difensore nero-azzurro. La partenza dell’Inter è blanda e si registra anche qualche cross maldestro dalle corsie laterali. Preciso invece il colpo di testa del classe 99 Pinamonti che mette in condizione Piscopo di battere a rete. Il suo tiro a volo non dà scampo a Caruso e all’undicesimo gli ospiti si portano in vantaggio. Reagisce bene la Salernitana cercando un maggior possesso di gioco che non trova le giuste finalizzazioni. Qualche tiro in mischia e qualche altro dalla distanza da parte dei padroni di casa non preoccupano il portiere Di Gregorio.

azione-in-salernitana-inter
Azione in Salernitana Inter.

Al 25° azione dubbia in area nerazzurra per una caduta di un attaccante granata. A poca distanza dall’accaduto, il Sig. Carrella invita a continuare il gioco senza prendere provvedimenti per una eventuale simulazione. Passano solo pochi minuti e al 27°, su un’azione insistita dell’Inter. si concretizza la seconda marcatura con Butic lesto a depositare in rete un pallone già infranto sul palo. Sullo  zero a due scende il livello di concentrazione della Salernitana che commette anche qualche errore di troppo. Infatti al 44° un rinvio sbagliato del portiere Caruso, mette su di un piatto d’argento un pallone per i piedi di Pinamonti che non fallisce la terza marcatura. Si conclude sul tre a zero il primo tempo e praticamente  la partita che nel corso del secondo tempo è stata ottimamente gestita dall’Inter. Per la cronaca ammonito per reiterate proteste Amabile della Salernitana mentre le altre due marcature dell’Inter sono state realizzate al 61° da Pinamonti, una doppietta per lui, e all’88° da Gandu.

Finale Salernitana  -0- Inter -5-.

 

- Advertisement -
Avatar
Pasquale D'Aniellohttps://zon.it
Pasquale D’Aniello, giornalista, nato a Sant’Antonio Abate in provincia di Napoli. Da sempre appassionato di calcio con alcune esperienze dilettantistiche sul campo e sulla panchina. Autore nel 2012 del Libro: "Scugnizzeria agli Albori di un Successo"​ e premiato a Gallipoli nel 2015 (Torneo Internazionale che assegna il Trofeo Caroli Hotels), quale miglior giornalista del calcio giovanile. L'approccio con il calcio giovanile dilettantistico e professionistico da qualche decennio, ha fatto maturare in me nuove convinzioni ed intravedere nuovi orizzonti. "​ Il calcio è educazione, è economia, è uno dei modi di essere società"​. Tutto questo mi ha portato ad essere un "Cronista del calcio giovanile Campano"​, con il fine ultimo di far comprendere che questo Sport deve essere una sana sfida per misurare l'estro calcistico e nulla ha, che possa riguardare il fanatismo e qualsiasi altra devianza che provoca rancore anche a pochi metri di distanza tra i vari campi di calcio. La fortuna poi, di incontrare tantissimi professionisti legati a questo mondo, ha fatto il resto...

Covid-19

Italia
155,442
Totale di casi attivi
Updated on 22 October 2020 - 08:29 08:29