Sanremo 2018, il cast dei Big e delle Nuove Proposte



Claudio Baglioni

Sono stati resi noti i nomi dei 20 Big e delle 8 Nuove Proposte che il prossimo Febbraio parteciperanno al Sanremo 2018 di Baglioni. Scopri chi sono

Finalmente Claudio Baglioni ha sciolto la riserva: ieri sera, durante il programma Sarà Sanremoabbiamo scoperto insieme ai due conduttori Federico Russo e Claudia Gerini, chi saranno i 20 Big di Sanremo 2018.

Prima di entrare nel dettaglio del cast, qualche dato: poche donne (solo quattro su 20) e pochi personaggi provenienti dai talent (3 su 20) compongono il mosaico di Baglioni dove, per il resto, a farla da padrone sono i cantautori (tra penne evergreen e giovani di buone speranze).

Sanremo 2018, I Big

Roby Facchinetti e Riccardo Fogli si presentano all’Ariston con il brano “Il segreto del tempo”. I due, dopo lo scioglimento dei Pooh, hanno pubblicato un album Insieme, che non ha portato a casa i risultati sperati.

Nina Zilli torna da giovane “senatrice” all’Ariston (è la sua partecipazione numero quattro in sette anni) con il brano “Senza Appartenere”, scritto da Giordana Angi e Antonio Iammarino. Anche l’ex vee-jay di Vicenza ha bisogno di rinvigorire le vendite del suo ultimo disco, Modern Art, fermo sulla soglia delle tremila copie.

The Kolors debuttano a Sanremo (e in italiano) con Frida. La band fenomeno di “Amici 2015” si è lasciata alla fine convincere da Lorenzo Suraci che pare abbia insistito a farli salire sul palco di Sanremo, per dare maggiore visibilità al loro ultimo album You

Nessuno aveva mai parlato di loro come probabili Big, almeno non in coppia: Diodato e Roy Paci sono pronti perciò a stupirci con “Adesso”. Per Roy si tratta di un debutto assoluto in Riviera, Diodato è invece uno dei cantautori più promettenti della nuova generazione che era già stato una “Nuova Proposta” nel 2014.

Mario Biondi con “Rivederti” è assolutamente il nome-colpaccio dell’era Baglioni. Anche per il cantante catanese si tratta di un debutto assoluto (anche in italiano) che potrebbe essere accompagnato da un progetto discografico tutto nuovo.

Torna al Festival il cantautore e speaker radiofonico Luca Barbarossa con la canzone “Passame er sale” che evoca, almeno sulla carta, un ritorno sulla cresta dell’onda della scuola romana del cantautorato italiano.

Debutta a Sanremo 2018 la band indie-social de Lo stato Sociale. La loro partecipazione alla kermesse potrebbe dividere: da un lato presta senz’altro attenzione ad un mondo musicale che ultimamente va fortissimo ma che, inspiegabilmente, era sempre rimasto fuori dall’Ariston, dall’altra qualcuno potrebbe chiedersi cosa hanno fatto per meritarsi l’appellativo di Big.

Annalisa è ormai una “vecchia gloria” del Festival. Si presenta con il brano Il Mondo prima di te scritto, tra gli altri, da Davide Simonetta e Davide Petrella, che fa da apripista al suo nuovo album prodotto da Michele Canova.

La Sugar di Caterina Caselli ha deciso di puntare su Giovanni Caccamo. Chi ha ascoltato il brano del cantante siciliano, lo ha definito uno dei migliori di questa tornata festivaliera. Giovanni, dunque, potrebbe tentare il colpaccio e approdare all’Eurovision Song Contest, realizzando così un sogno mai nascosto dalla sua discografica.

Il secondo colpaccio di Baglioni per Sanremo 2018 è Enzo Avitabile che debutta a Sanremo, in coppia con Beppe Servillo, con il brano “Il coraggio di ogni giorno”. Nell’invidiabile palmarès di Avitabile, che conta anche un David di Donatello alla Miglior Colonna Sonora, mancherebbe solo il leoncino con la palma di Sanremo. Che sia la volta buona?

Due penne storiche della musica italiana Bungaro Pacifico al servizio della voce più iconica della nostra Penisola, quella di Ornella Vanoni: è questa la ricetta vincente di “Imparare ad Amarsi” un pezzo che porta a Sanremo un terzetto che promette qualità ed eleganza.

Torna a Sanremo, a quattro anni dal terzo posto tra i Big, Renzo Rubino. La sua canzone, Custodire, sarebbe stata scritta a quattro mani con il leader dei Negramaro Giuliano Sangiorgi. Inutile dire che se fosse vero, sarebbe bellissimo vederli cantare insieme, magari nella serata dei duetti.

Noemi torna a Sanremo e questa volta per vincere. Il suo pezzo si chiama Non smettere mai di cercarmi e sarebbe il terzo singolo estratto dal suo attesissimo album di prossima uscita.

Prendi due dei cantautori più apprezzati della nuova musica italiana Fabrizio Moro ed Ermal Meta, mettili a cantare insieme Non mi avete fatto niente “una canzone che tratta un tema universale, che ci tocca tutti” e la magia è servita. Da Premio della Critica a scatola chiusa.

Le Vibrazioni si riuniscono e lo fanno presentando a Sanremo 2018 “Così Sbagliato”, scritta tra gli altri da Davide Simonetta.

Appena un anno fa portava a Sanremo “L’Ottava Meraviglia”, ora Ron ci riprova con “Almeno Pensami”, un brano che potrebbe essere stato scritto da Lucio Dalla e che il cantautore bolognese avrebbe dunque tenuto nel cassetto per molto tempo.

“La leggenda di Cristalda e Pizzomundo” segna il ritorno sul palco dell’Ariston di Max Gazzè: istrionico e poetico insieme il cantautore avrebbe già meritato la vittoria nel 2013 con Sotto Casa

La reunion dei Decibel di Enrico Ruggeri approda anche a Sanremo 2018 con un brano, Lettera dal duca, chiaramente ispirato alla figura profetica e totale di Bowie

Red Canzian sfiderà i suoi amici Facchinetti e Fogli portando a Sanremo il brano “Ognuno ha il suo racconto”. C’è molta attesa per il ritorno da solista dell’ex-Pooh che manca dal mercato discografico dal 2014 quando pubblicò L’istinto e le stelle

Ventesimi Big i redivivi Elio e le Storie Tese. Il gruppo aveva annunciato qualche mese fa lo scioglimento ed il brano che hanno scelto va tutto in quella direzione: “Arrivedorci”. Hype altissimo per la loro performance che sicuramente ogni sera ci riserverà delle sorprese.

Sanremo 2018, le Nuove Proposte

Ecco, infine chi sono le Nuove Proposte del Festival di Baglioni:

  • Lorenzo Baglioni con “Il congiuntivo”: canzone dissacrante contro gli amori sgrammaticati.
  • Mudimbi con “Il Mago”: da meccanico a popstar la strada è breve e passa per Sanremo. Visivamente il cantante è un incrocio tra Stromae ed il padre del Principe di Bel Air. Favorito alla vittoria finale.
  • Eva con “Cosa ti salverà”: la sua forza interpretativa, già nota ai telespettatori di X Factor 2016 non è passata inosservata. Il Festival sarà l’occasione per la vicentina tatuatrice di far vedere la luce ad un progetto discografico, prodotto da Manuel Agnelli, in cui vengono fuori anche le sue doti di autrice.
  • Mirkoeilcane con “Stiamo tutti bene”: il suo reading ricorda quello che portò Simone Cristicchi alla vittoria nel 2006. Premio della Critica annunciato?
  • Giulia Casieri con “Come stai” espressione fresca dell’hip-hop al femminile, la ragazza promette di svegliarci quando il torpore della tarda notte sarà calata sulla platea già comunque ingessata dell’Ariston.
  • Ultimo con “Il ballo delle incertezze”: che i cantautori giocano facile con Baglioni lo abbiamo capito, ma questo potrebbe essere come lo studente a cui non daresti un euro che poi si laurea. Per primo. Con 110 e lode.
  • Leonardo Monteiro con “Bianca”: vincitore di Area Sanremo con un pezzo soul che non rende giustizia al suo passato da ballerino. Con il repertorio giusto potrebbe diventare la popstar che mancava al nostro Paese.
  • Alice Caioli con “Specchi rotti”: Vincitrice di Area Sanremo. Il tema è l’amore, assimilato ad una stanza senza finestre,  la sua voce fa il resto.

 

 

Leggi anche