Sheva sfiora l’impresa, Olanda-Ucraina finisce 3-2

SportSheva sfiora l'impresa, Olanda-Ucraina finisce 3-2

Succede tutto nella ripresa, l’Olanda batte un’ottima Ucraina capace di rimontare due gol prima del gol vittoria di Dumfries

Dopo le vittorie di Inghilterra e Austria, l’Olanda chiude la giornata battendo un’ottima Ucraina per 3-2. Succede tutto nella ripresa: Wijnaldum e Weghorst portano in vantaggio gli Orange prima della rimonta ucraina, la decide Dumfries all’85’.Olanda prima nel gruppo C insieme all’Austria.

La partita

Gli Orange partono subito forte e in appena sei minuti costruiscono tre nitide occasione da gol. Prima Depay con un azione personale e poi Dumfries, dopo un’azione corale, costringono Bushchan a due grandi interventi (specialmente il secondo), poi Wijnaldum spara alto da buonissima posizione sfruttando un assist di uno scatenato Dumfries.

I ritmi rimango alti per tutto il primo tempo con l’Olanda a fare la partita e l’Ucraina pronta a sfruttare gli spazi lasciati dalla formazione di de Boer in contropiede.

Protagonista assoluto dei primi 45 minuti è il portiere della Dynamo Kiev Bushchan, schierato a sorpresa al posto dei due colleghi dello Shaktar, autore di almeno tre parate di altissimo livello (spettacolare quella su Wijnaldum al 38′) che mantengo il risultato sullo 0-0, dimostrando la bontà della scelta di Shevchenko e Tassotti.

Il secondo tempo si apre sulla falsa riga del primo con l’Olanda padrone del campo che attacca a testa bassa sulla destra e l’Ucraina chiusa e pronta a ripartire. Proprio da un’azione di Dumfries sulla destra nasce il gol del meritato vantaggio Orange. Cross forte e teso del numero 22, Bushchan interviene in uscita bassa ma sulla respinta arriva puntuale Wijnaldum che, a porta sguarnita, fa 1-0.

La squadra di Shevchenko accusa il colpo e nel giro di di 7 minuti subisce il raddoppio di Weghorst, abile a sfruttare un rimpallo causato dall’ennesima galoppata di Dumfries sulla destra. Ma proprio quando sembra chiusa la squadra dell’ex pallone d’oro la riapre incredibilmente in 4 minuti.

Al 75′ Yarmolenko si inventa il gol più bello di Euro 2020 (fin ora) con un sinistro a giro all’incrocio dai 30 metri, pochi giri di lancette e Yaremchuk completa l’insperata rimonta raccogliendo una assist al bacio dell’atalantino Malinovskyi.

I padroni di casa reagiscono subito alla grande e all’85′ tornano subito in vantaggio con il migliore in campo Dumfries che sfrutta un cross di Aké per battere di testa l’estremo difensore ucraino per il 3-2 finale.

Olanda-Ucraina 3-2: risultato e tabellino

Reti: 52′ Wijnaldum (O), 59′ Weghorst (O), 75′ Yarmolenko (U), 79′ Yaremchuk (U), 85′ Dumfries (O)

OLANDA (5-3-2): Stekelenburg; Dumfries, Timber (88′ Veltman), De Vrij, Blind (64′ Aké), Van Aanholt (64′ Wijndal); De Roon, Wijnaldum, F. de Jong; Weghorst (88′ de Jong), Depay (91′ Malen). All. de Boer.

UCRAINA (4-1-4-1): Bushchan; Karavaev, Zabarnyi, Matviyenko, Mykolenko; Zinchenko; Yarmolenko, Sydorchuk, Malinovskyi, Zubkov (13′ Marlos, 65′ Shaparenko); Yaremchuk. All. Shevchenko.

ArbitroFelix Brych (Ger)

Ammoniti: 93′ Sydorchuk (U)

Giuseppe Sicignano
Studente di comunicazione digitale ed editoria con una passione smisurata per il giornalismo sportivo e un'attrazione fatale per le Olimpiadi. Scrivo principalmente di calcio e Nba e amo qualsiasi forma di agonismo e competizione sportiva.

Covid-19

Italia
91,350
Totale di casi attivi
Updated on 2 August 2021 - 07:07 07:07