Siria, l’offensiva su Idlib continua: nuovi attacchi nella notte



Idlib

L’offensiva della Russia su Idlib non si ferma. Turchia e altri Paesi hanno lanciato un monito sul rischio di un disastro umanitario

La catastrofe, in Siria, non si ferma. Nuovi attacchi russi sulla provincia siriana di Idlib sono stati lanciati nella notte, secondo l’Osservatorio siriano per i diritti umani. I colloqui a Teheran svoltisi durante la giornata di ieri non sono serviti, dunque, a nulla.

I raid hanno attaccato le posizioni dei ribelli nel sud-ovest di Idlib. I jet russi hanno preso di mira due gruppi armati, Hayat al-Tahrir al-Sham, vicino ad Al Qaeda, e Ahrar al-Sham, parte dell’Esercito libero siriano.

Le forze governative siriane, spalleggiate da Russia e Iran, hanno dunque proseguito l’offensiva sull’ultima roccaforte dei ribelli in Siria. La Turchia e altri Paesi hanno lanciato un monito sul rischio di un disastro umanitario.

Ai colloqui di venerdì a Teheran ci si aspettava di trovare un accordo per consentire di predisporre un corridoio umanitario. Sempre ieri, nella stessa provincia, migliaia di persone hanno manifestato dopo le preghiere del venerdì per chiedere la protezione della comunità internazionale.

Leggi anche