Sofficini fatti in casa, la ricetta



sofficini

Cucinare con il sorriso si può: ecco i sofficini fatti in casa

Quante volte vi è capitato di non avere voglia di cucinare e di scegliere qualcosa da scaldare in forno e mangiare, come i sofficini ad esempio? Se siete fan di questi croccanti “sorrisini” ripieni e volete sbizzarirvi a preparare una versione più genuina, ecco a voi la ricetta classica, quella con mozzarella e prosciutto. L’aspetto e il sapore sono assolutamente identici a quelli originali, inoltre l’altro vantaggio è che potete scegliere di creare i ripieni che più preferite, ispirandovi ai vari gusti presenti in commercio come mozzarella e pomodoro, ai funghi o semplicemente dando sfogo alla vostra fantasia, inventando nuovi gusti. Cucinare con il sorriso si può!

Ecco la ricetta:

 SOFFICINI FATTI IN CASA                                                               

Per la pasta:

250 ml di latte
20 g di burro
100 g di farina

Per il ripieno
200 g di besciamella
150 g di fontina o mozzarella o il formaggio che più preferite
2 fette spesse di prosciutto cotto tagliato a tocchetti
Per la copertura:
1 uovo
pangrattato
olio extravergine d’oliva

sofficiniPREPARAZIONE

In un pentolino far scaldare il latte con il burro. Quando starà per giungere a ebollizione, spegnere ed aggiungere la farina in un colpo solo. Mescolare finché l’impasto non si staccherà dalle pareti. Trasferire su una spianatoia e lasciate raffreddare coprendo con un panno. Su un piano infarinato, stendere la pasta e ricavarne dei dischi di circa 12cm di diametro (si può usare una tazza da latte).

sofficiniSu di un lato mettete un cucchiaino colmo di besciamella, un po’ di fontina e qualche “quadratino” di prosciutto cotto. Ripiegare i sofficini e sigillare bene i bordi.

Passarli prima nell’uovo sbattuto e poi nel pangrattato. Mettere i sofficini su una pirofila con carta da forno e spennellateli con un po’ d’olio. Cuocete in forno ventilato preriscaldato a 200° per circa 10-15 minuti (dovranno gonfiarsi e dorarsi!); oppure friggerli in padella con olio caldo per pochi minuti.

sofficiniL’idea in più: Consiglio di usare un pangrattato molto fine, meglio se setacciato, in modo tale da ridurre l’eccesso di pangrattato sul fondo della pentola durante la cottura, l’olio dura di più e i sofficini continuano a friggere con una bellissima doratura.

Marta Costantino

Fonte foto: dolciscintilleincunia.blospot.com

Leggi anche